Il Chievo scappa, l’Udinese lo riprende

Finisce 1-1 l'anticipo del Bentegodi: gialloblù avanti con un eurogol di Radovanic, pareggio friulano grazie a un'autorete di Tomovic

di Massimo Pighin
Massimo Pighin
(266 articoli pubblicati)
Samir

Dopo cinque successi di fila, il filotto vincente dell'Udinese si interrompe contro il Chievo: finisce 1-1 la sfida del Bentegodi. Risultato giusto, con gli uomini di Maran che avevano trovato il vantaggio nelle battute iniziali con un gran gol di Radovanovic, quindi, dopo l'annullamento attraverso il Var del raddoppio di Cacciatore (fuorigioco), l'Udinese pareggia in virtù dell'autorete di Tomovic nel finale del primo tempo. Oddo, in ogni caso, può vedere il bicchiere mezzo pieno.

Maran si affida al consueto 4-3-1-2, con Sorrentino tra i pali, la linea difensiva composta da Cacciatore, Bani, Tomovic e Gobbi, Bastien, Radovanovic e Hetemaj in mezzo, Birsa chiamato a ispirare il tandem offensivo formato da Pucciarelli e Stepinski. Anche Oddo non cambia modulo, scegliendo ancora il 3-5-2, con Bizzarri a difesa dei pali, Nuytinck, Danilo e Samir in difesa, Widmer sulla corsia di destra e Pezzella sul lato posto. A centrocampo giocano Barak, Fofana e Jankto, davanti, accanto a Lasagna, spazio a De Paul, l'uomo che aveva cambiato la partita del Dall'Ara

Partono meglio i gialloblu, che appaiono più motivati rispetto ai bianconeri: il gol dell'1-0 della squadra di Maran, quindi, sembra la logica conseguenza delle impressioni iniziali. Sugli sviluppi di una manovra lungo l'out di destra, Cacciatore mette in mezzo per Radovanovic che, di controbalzo, spedisce sotto l'incrocio: eurogol e clivensi avanti. Gli uomini di Oddo, sotto di una rete, barcollano e potrebbero sprofondare al quarto d'ora, quando su punizione di Birsa dal vertice sinistro di Cacciatore di testa spedisce in rete: Chiffi inizialmente convalida, quindi, in seguito all'intervento del Var annulla la realizzazione.

Nonostante lo scampato pericolo, capitan Danilo e compagni non riescono a produrre granché in fase offensiva, con i veronesi che sembrano in grado di controllare la gara senza particolari patemi. Invece, a cinque minuti dal riposo, l'Udinese pareggia. Jankto innesca Pezzella sull'out mancino, il 97 bianconero crossa basso a centro area e Tomovic batte il proprio portiere con uno sfortunato autogol

Nella ripresa i ritmi, già non trascendentali nei primi 45 minuti di gioco, scendono ulteriormente, salvo alcune fiammate sporadiche, perlopiù di marca bianconera. L'Udinese, infatti, fallisce un paio di buone opportunità per trovare il 2-1, mentre il Chievo non riesce a esprimersi sui ritmi di inizio gara. L'1-1 finale, di conseguenza, è il risultato più giusto di un match dai contenuti tecnici non trascendentali. 

Fonte: l'autore Massimo Pighin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.