Barak trascina l’Udinese: gol e assist nel 2-0 al Beneveneto

La mezzala ceca migliore in campo nella sfida della Dacia Arena. Per la squadra di Oddo è il secondo successo di fila, ma il gioco ancora latita

di Massimo Pighin
Massimo Pighin
(266 articoli pubblicati)
Antonin Barak

Senza ancora convincere come vorrebbe Massimo Oddo e soffrendo un pò troppo nel secondo tempo, a causa di una gestione spesso approssimativa della palla, l'Udinese ha la meglio sul Benevento e conquista la seconda vittoria consecutiva (la terza, se si considera l'8-3 in Coppa Italia al Perugia) che le permette di migliorare ulteriormente la sua classifica. Finisce 2-0 per i friulani la sfida della Dacia Arena, gara decisa dalle reti di Barak in avvio di partita e Lasagna nel finale della prima frazione. Tra i due gol e, soprattutto, nella ripresa, però, capitan Danilo e compagni hanno palesato evidenti limiti di palleggio, contenuti grazie a una fase difensiva in crescita, come certifica la seconda gara di fila senza reti al passivo. Il lavoro al tecnico abruzzese, insomma, non manca, ma i sei punti conquistati tra lunedì e domenica consentono alle Zebrette di respirare

Oddo schiera l'Udinese secondo i dettami del 3-5-2, con Bizzarri tra i pali, Larsen, Danilo e Nuytnick in difesa, Widmer a occupare la corsia di destra, Adnan sul lato opposto, Barak, Fofana e Jankto in mezzo, Lasagna e Maxi Lopez terminali offensivi. De Zerbi risponde col consueto 4-3-3: Brignoli gioca davanti ad Antei, Djimsiti, Costa e Letizia. A centrocampo agiscono Chibsah, Del Pinto e Memushaj, mentre il tridente offensivo è formato da Parigini, Puscas e D'Alessandro

Pronti via e l'Udinese passa: insistita manovra sulla sinistra, Jankto crossa basso a centro area dove Barak colpisce col mancino trovando la deviazione di Letizia: Brignoli battuto e friulani avanti al 5'. La reazione dei sanniti tarda ad arrivare, anzi, sono i bianconeri a rendersi nuovamente pericolosi al 10', quando la punizione di Adnan dal limite viene deviata dalla barriera: la palla centra la traversa e finisce in angolo. I giallorossi hanno un sussulto d'orgoglio al 28', quando Letizia calcia di potenza dal limite, Bizzarri non trattiene ma è fortunato sul tap-in di Puscas - tenuto in gioco da Nutytnick -, respinto di volto dall'1 di casa. Nel finale, sugli sviluppi di un corner, Larsen spedisce incredibilmente sopra la traversa a due passi dalla porta. Poco male, perché il 2-0 arriva al 42', la firma è quella di Lasagna, ottimamente liberato in area da un'imbucata di Barak, e autore di una precisa conclusione di sinistro sulla quale Brignoli non può nulla.

Nella ripresa il Beneveneto prova con coraggio a riaprire il match, ma senza particolare costrutto. Così la formazione di De Zerbi riesce a rendersi realmente pericolosa soltanto nel finale, grazie ad alcune palle buttate in area che impensieriscono la retroguardia friulana. Al 45' marchiano errore di Bizzarri, che raccoglie con le mani il retropassaggio di un compagno, quando avrebbe potuto tranquillamente gestire la sfera coi piedi. Armenteros, però, calcia alle stelle la punizione dall'interno dell'area. E' l'ultima emozione prima della festa dei tifosi friulani, soddisfatti, però, più per il risultato che dalla prestazione dei bianconeri. 

Fonte: l'autore Massimo Pighin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.