Roma: che il Var non diventi un alibi

I giallorossi si sentono scippati dall'arbitro Massa, che cancella il gol-vittoria di Kalinic nel convulso finale. Ma i reali problemi di Fonseca sono ben altri

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(105 articoli pubblicati)
roma cagliari

Rabbia, polemiche, infortuni. All'Olimpico succede di tutto. La Roma, non riesce ad abbattere il fortino del Cagliari, facendosi così imporre il pareggio dalla formazione di Maran. La squadra di Fonseca gioca una buona partita, sopratutto nel secondo tempo, giocato con un furore agonistico ed un ardore che costringono i rossoblu a rintanarsi nella propria metà campo per tutta la frazione. A dire il vero la squadra isolana resta a galla grazie sopratutto al suo portiere, che si erge ad assoluto protagonista, mandando così in onda la classica vendetta dell'ex. Si perché l'estremo difensore rossoblu è quel Robin Olsen che l'anno scorso da queste parti non ha lasciato un bel ricordo, essendo stato tra i protagonisti in negativo della stagione, chiusa perdendo il posto da titolare a vantaggio di Antonio Mirante. Sul portiere svedese (tra l'altro ancora di proprietà dei giallorossi) s'infrangono tutti i tentativi dei padroni di casa, e quando Kalinic riesce a superare il n.1 rossoblu, in pieno recupero, ci pensa l'arbitro Massa a cancellare la prima gioia romanista dell'attaccante croato, annullandone la rete per una spinta a Pisacane. Il difensore rossoblù s'infrange violentemente su Olsen, spalancando così la porta a Kalinic per il più comodo dei gol. Minuti concitati, quelli che ne seguono, con il difensore sardo a terra svenuto, e il gol, dapprima convalidato e poi cancellato dopo il check del var.

Una decisione, quella di Massa, che fa esplodere di rabbia tutto l'ambiente giallorosso, e fa conoscere a Fonseca la sua prima espulsione italiana. Pallotta da Boston, e Petrachi dal ventre dello stadio Olimpico, gridano allo scandalo, ed aizzano ed esasperano i toni della discussione, oltre i livelli della normale dialettica, esagerando, ma sopratutto sbagliando. Se una colpa si può addebitare al povero arbitro Massa, è quella di non aver consultato di persona il var. Un comportamento già visto anche da altri direttori di gara, e che risulta, però, essere francamente incomprensibile, anche se il gol di Kalinic è il classico episodio cui si potrebbe discutere per ore senza trovare un accordo comune. Ma al di là delle singole interpretazioni di ognuno sull'accaduto, sarebbe un ancor più grave errore nascondersi dietro a quest'episodio. perché rischia di mettere in secondo piano i reali problemi della squadra di Fonseca. La Roma, come detto, gioca una buona gara, ma l'attacco è troppo Dzeko dipendente, e quando il bosniaco incappa in un pomeriggio infelice, ecco che i giallorossi appaiono parecchio spuntati. Nelle ultime tre gare ufficiali, Lecce, Wolfsberger, e Cagliari sono arrivati, infatti, solo tre gol, tra cui un'autorete e il rocambolesco, e quasi comico, gollonzo di Spinazzola in Austria. La squadra, poi, sembra soffrire da sindrome dell'Olimpico. Delle quattro gare interne disputate sino ad ora in campionato, la Roma è riuscita a collezionare una sola vittoria. Ma sono sopratutto gli infortuni il vero problema che rischia di compromettere anche questa stagione. A Perotti, Under, Pellegrini e Zappacosta, si sono aggiunti Diawara e Dzeko, rispettivamente menisco e frattura dello zigomo. Entrambi saranno costretti a stare lontano dai campi di gioco per quattro settimane. Quello degli infortuni resta, quindi, un problema irrisolto che si trascina dalla scorsa stagione a Trigoria, e a cui non si riesce a porre un rimedio efficace. Benedetta in quest'ottica la sosta per le Nazionali. Un periodo utile non solo per cercar di recuperare qualche infortunato ma anche per mettere da parte le stucchevoli, ed inutili polemiche arbitrali. 

Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.