Caso Malcim: caro Barcellona, hai fatto proprio una brutta caduta di stile

I blugrana "scippano" Malcom alla Roma quando ormai era tutto fatto. Quando fair play educazione e rispetto vengono dimenticati....

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(19 articoli pubblicati)
Malcom barcellona

"I soldi fanno i ricchi, ma e' il rispetto e l'educazione che ti fanno signore". Questa citazione di Toto' probabilmente non la conoscono i dirigenti del Barcellona, ma anche quelli del Bordeaux e gli agenti di Malcom. Qualcuno potra' dire che gli affari sono affari, ma andatelo a dire ai circa 300 tifosi, tra cui molti bambini, presenti ieri sera all'aereoporto di Ciampino per dare il benvenuto al nuovo grande acquisto della Roma, salvo poi sentirsi dire che al giocatore e' stata proibita la partenza perche' il Barcellona e' entrato  prepotentemente su questa trattativa, che era  praticamente conclusa con lo scambio di comunicati ufficiali sia dalla Roma che dal Bordeaux appena qualche ora prima.

Questa e' proprio una brutta storia, di quelle che non vorremmo mai raccontare. La classica vicenda dove il ricco fa il prepotente e si prende cio' che vuole come e quando lo decide lui. Certo non dimentichiamoci che parliamo solo di calcio e che quindi non dobbiamo perdere il senso della misura, perché come si dice spesso c'e' molto di peggio nella vita reale di tutti i giorni. Ma proprio perché parliamo di sport, che dovrebbe essere un mondo che esula dal resto non vorremmo leggere queste cose, perché vediamo le squadre giocare con la targhetta sulla maglia  indicante la parola rispetto e quindi lo esigiamo anche fuori dal campo tra le stesse societa'.

Ci perdono tutti in questa vicenda. Il club catalano, di cui ero fino a ieri un gran tifoso, si dimentica del fair play e di qualsiasi etica professionale. Con la tipica arroganza dei forti e dei ricchi si permette di inserirsi in un affare già concluso. Ma non solo il Barcellona ci fa una magra figura ma anche il Bourdeaux, rimangiandosi a cuor leggero la parola data con tanto di annuncio sul sito. Ma per il club girondino ci sta l'attenuante di voler monetizzare al massimo una cessione, che a questi livelli probabilmente non le capiterà più. Inutile dire del calciatore, mi sarei stupito se Malcom si fosse impuntato per venire nella capitale. E la Roma? Nonostante sia la vittima della vicenda ne esce male anche lei, non tanto per la perdita tecnica, ma per il complesso d'inferiorità latente dimostrato. 

Ma se  a livello "politico" la Roma ne esce con le ossa rotte, per fortuna poi c'e' il pallone che quando rotola sul rettangolo verde e' capace di riconciliarci con questo mondo, e a regalarci pagine indimenticabili. Come la sera del 10 aprile scorso, Champions League, ritorno quarti di finale. La Roma che asfalta il Barcellona con un secco 3-0 ribaltando il truffaldino, guarda un po'...., 1-4 dell'andata. Forse anche questa cocente sconfitta avra' spinto i blaugrana a fare questo scippo....

Adesso e' ora di voltare pagina e di tornare a cercare questo benedetto attaccante esterno. Fossi in Monchi virerei con decisione su un grandissimo talento di casa nostra: Federico Chiesa. Classe purissima. L'unico che farebbe dimenticare in fretta questa brutta storia.

Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.