Bentornata Serie A!!! E buon campionato Roma!!!

Domenica alle 18 all'Olimpico di Torino parte ufficialmente la stagione dei giallorossi. Ecco 10 buoni motivi per sperare in un ottimo campionato

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
AS Roma v Avellino - Pre-Season Friendly

Finalmente l'attesa sta per finire. Il calciomercato ha chiuso i battenti e adesso si gioca, si scende in campo, e vedremo chi avrà lavorato bene questa estate. Oggi alle 18 a Verona contro il Chievo i campioni d'Italia apriranno le danze con in campo un mattatore d'eccezione: Cristiano Ronaldo. E se la Juventus sembra di un altro pianeta anche quest'anno, dietro di lei sarà battaglia vera e avvincente come non si vedeva da anni. Inter, Milan, Napoli, Roma e Lazio sono pronte a dare vita a un campionato spettacolare, almeno per il secondo posto... e se poi i bianconeri dovrebbero imbroccare (assai improbabile) una stagione storta chissà che ad una di queste possa addirittura scappare il colpaccio.

La Roma riparte proprio da Torino, sponda granata, esattamente 24 ore dopo i bianconeri, domenica alle 18. Per la squadra di Di Francesco è stata un estate in chiaroscuro tra un mercato rivoluzionario con ben 12 acquisti, rinnovi importanti, partenze eccellenti e un precampionato che ha dato più di un motivo di preoccupazione. Ma proviamo a essere ottimisti ed ecco 5 buoni motivi per esserlo.

1) Eusebio Di Francesco. Voglio partire proprio dal tecnico, a mio avviso tra i migliori allenatori italiani in circolazione. Arrivato tra lo scetticismo generale la scorsa estate, al primo anno in una panchina importante ha fatto subito vedere di che pasta è fatto. Ha centrato il terzo posto in campionato ed una storica semifinale di Champions a 24 anni dall'ultima volta, persa poi tra mille rimpianti. Ha zittito tutti quei detrattori che pensavano che sapesse giocare solo con il 4-3-3. La sua Roma si è dimostrata camaleontica sapendo giocare con più moduli, dimostrando così grande capacità di adattamento alla partita e all'avversario di turno. E in più, ha saputo sfruttare al meglio tutta la rosa sapendola gestire con un sapiente turn over e coinvolgendo tutti senza lasciare nessuno ai margini. L'anno d'esperienza non può che giovare a lui e a tutta la squadra che adesso conosce bene il suo tecnico.

2) preparazione fisica. Di Francesco, sin dal primo giorno di ritiro nel modernissimo e ristrutturato centro sportivo di Trigoria, ha potuto contare su quasi tutta la rosa a disposizione eccezion fatta per i reduci dal mondiale (Kolarov e Fazio) e gli ultimi due arrivati dal mercato (Olsen e N'Zonzi). Non è una questione da poco visto che i ritiri delle squadre sono caratterizzati spesso dalla presenza di pochi titolari, per svariati motivi e dalla presenza massiccia di giovani della primavera o di calciatori rientranti da vari prestiti, ma destinati a partire nuovamente. Questo grazie anche al ds Monchi che ha svolto quasi tutto il suo mercato prima del raduno della squadra. 

3) Centrocampo top. Con l'arrivo last minute di N'Zonzi è il reparto più forte della squadra e tra i migliori in serie A ed anche in Europa. Di Francesco può contare sulla fisicità e la tecnica del francese, sulla grinta e l'agonismo di De Rossi e Strootman, sulla duttilità tattica di Cristante e Pellegrini e sulla fantasia e il talento di Pastore e Coric senza contare all'occorrenza, all'utilizzo sulla mediana anche di Alessandro Florenzi.

4) Patrick Schick. E' arrivato lo scorso anno dopo essere stato scartato alle visite mediche dalla Juventus. E' stata un'annata travagliata complice anche qualche infortunio di troppo ma ha chiuso la stagione in forte crescendo. E' stato protagonista assoluto del pre-season, con giocate di qualità e gol, mostrando una condizione fisica eccellente. Quest'anno può essere per il talento ceco l'anno della definitiva esplosione.

5) entusiasmo dell'ambiente. Nonostante le partenze eccellenti di Alisson e Nainggolan, il pubblico ha dimostrato grande entusiasmo intorno alla squadra promuovendo di fatto le scelte di mercato fatta dalla società. Lo dimostra il forte incremento di vendite degli abbonamenti e il generale clima di ottimismo che respira intorno a Trigoria.

Il tempo delle chiacchere è finito, parola al campo.

Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.