Rissa a San Siro, vince l’Inter ma è la Juventus ad allungare in vetta

Bianconeri a +9 sul Napoli, Scudetto vicinissimo mentre Gattuso è ormai esonerato (arriverà Donadoni a Gennaio) dopo il pareggio di Frosinone

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(318 articoli pubblicati)
FC Internazionale v SSC Napoli - Serie A

Lo avevano chiamato "Boxing Day", lo richiameremo "boxe night"? Dopo la rissa di ieri sera a San   Siro e tutto quello che è accaduto prima, dopo e durante il match, c'era tutto tranne lo spirito natalizio.

E alla fine la diciottesima giornata di serie A è stata una giornata tutta a favore della Juventus che ha guadagnato un altro punto sul Napoli, ormai lontano ben nove punti. Una formazione, la capolista, che ha giocato forse la sua peggiore partita (almeno dal punto di vista difensivo) in stagione a Bergamo per merito di una Atalanta coriacea e ricca di voglia. A salvare i bianconeri Cristiano  Ronaldo che ha dispetto delle critiche, assurde, ha avuto la sua miglior partenza di sempre in campionato (tra reti e assist) e ha segnato la rete del provvidenziale pareggio in una gara che si era messa male soprattutto dopo la giusta espulsione di Bentancur. Allegri dovrà migliorare la qualità del gioco dei suoi ragazzi che vorrà trionfare in  Champions League.

I bianconeri hanno dunque allungato sul Napoli che ha perso in maniera  incredibile a San Siro: De Laurentiis era partito facendo la vittima contro l'arbitro Mazzoleni (sospetti a prescindere che servono solo ad alimentare incidenti). Alla fine l'arbitro bergamasco ha arbitrato molto bene e le espulsioni di  Koulibaly e Insigne sono parse sacrosante. Gli azzurri, che un minuto prima della rete decisiva di  Lautaro  Martinez (che senza l'espulsione del difensore africano non sarebbe mai entrato in campo), hanno sprecato una clamorosa occasione con  Zielinski il cui tiro a porta sguarnita è stato salvato da Asamoah sulla linea, hanno pagato un nervosismo incredibile cui il  razzismo becer odi una parte dello stadio di San   Siro ha dato solo una ulteriore spinta.

A volte il destino s'impegna davvero tanto a scherzare con le vite degli uomini. Proprio nel giorno in cui Nainggolan viene tenuto fuori da Inter-Napoli per i suoi ripetuti ritardi in allenamento, Nicolò Zaniolo segna il suo primo gol – e che gol – in Serie A, con la Roma. Squadra in cui il classe ’99 è finito come pedina di scambio nell’affare che ha portato il belga in nerazzurro.

Nelle altre gare la Lazio  vola al quarto posto vincendo il derby tra gli Inzaghi di Bologna: i rossoblu rischiano seriamente la retrocessione in serie B se non interverranno urgentemente sul mercato.

Malissimo invece il Milan che a Frosinone, contro i ciociari ormai retrocessi in serie B insieme al Chievo Verona (sconfitto a Genova da una Sampdoria trascinata da un Fabio Quagliarella versione deluxe), deve ringraziare Donnarumma autore di almeno tre interventi decisivi. Per Gattuso ormai l'avventura rossonera è agli sgoccioli: dopo le feste arriverà ormai Roberto  Donadoni a sostituire un allenatore che è parso inadeguato a sostenere il peso di una squadra come quella rossonera sia tatticamente che caratterialmente.

Il  campionato tornerà il 29 Dicembre prima della pausa: la capolista Juventus ospiterà la Sampdoria di  Giampaolo reduce da tre vittorie consecutive.  Cristiano Ronaldo tornerà titolare allo     Stadium per scrivere un'altra storia per se e per la sua squadra.

AS Roma v US Sassuolo - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.