Sos Napoli, qualcuno dia la sveglia ad Ancelotti!

Stagione in chiaroscuro quella dell'ex maestro Carletto, di questo passo finiremo per rimpiangere Sarri

di Luca Sala
Luca Sala
(128 articoli pubblicati)
Ciuccio

L'antagonista principe della Juventus in Italia doveva essere sicuramente il Napoli plasmato dalle sapienti mani di Maurizio Sarri passato in estate a quelle ben più famose ed abituate ad alzare trofei di Carlo Ancelotti. Il presidente De Laurentiis proclamava ai quattro venti che si era reso necessario il cambio per crescere a livello internazionale e quindi chi meglio del guru reggiano poteva assolvere il compito? La calda piazza napoletana si stropicciava gli occhi alla presentazione hollywoodiana con tanto di siparietto alla 007 dei due ma a mio avviso i conti a stagione in via di esaurimento non tornano affatto.

La squadra ha mostrato da subito una nettissima involuzione tecnico-tattica, smarrendo anzitutto la velocità di un tempo, mostrando semmai un passo fin troppo cadenzato e una manovra appena sufficiente, ma assolutamente inferiore al bel gioco a memoria inculcato dal bravo tecnico toscano. Il confronto con la corazzata juventina è apparso chiaramente impari fin da subito e la  forbice del distacco è andata via via allargandosi fino all'imbarazzante distanza attuale, degna di una squadra in disarmo.

Poca strada anche in coppa Italia, senza che alcun grido di protesta o di sacrosanto allarme si levassero soprattutto dalla società calcio Napoli e qua sinceramente non me lo spiego proprio, se non che il carisma e lo strapotere di Ancelotti riescano ad oscurare addirittura l'ego smisurato del suo presidente  come mai nessuno sia mai riuscito a fare.

Strano è soprattutto il comportamento degli impareggiabili supporter notoriamente esigenti quanto abituati bene da Maradona in poi, avendo comunque assistito successivamente  al buon lavoro di tecnici come Reja e Mazzarri e i loro ottimi giocatori con  il Pocho Lavezzi e Cavani su tutti, senza naturalmente dimenticarsi di Gonzalo Higuain diventato  sotto il  Vesuvio il miglior cannoniere di sempre del massimo campionato italiano.

Dulcis in fundo - si fa per dire - la ridicola partecipazione alla Champions League dimostratasi il vero fallimento napoletano targato Ancelotti con la retrocessione a eliminazione avvenuta nell'Europa League che poteva e doveva salvare la stagione, ormai compromessa. Ebbene, tanto per non farsi mancare proprio niente, con l'eliminazione odierna ad opera dell'Arsenal si chiude ufficialmente nella maniera peggiore quella che poteva e doveva essere la svolta in casa Napoli con il maggior imputato Ancelotti francamente indifendibile.

Considerato come lui e famiglia si trovino a meraviglia al Vomero ,la parte alta e chic della città non vorrei finisse il loro soggiorno di lusso per demeriti sportivi che purtroppo viste le premesse si annunciano di difficile soluzione per lui e il suo staff. Il tutto peggiorato dall'apporto notoriamente sparagnino in termini di campioni di un De Laurentiis inviso per questo alla parte dura e pura delle curve che desidera giustamente di poter sognare ben altri risultati e vittorie  con  un Presidente alla Achille Lauro o Corrado Ferlaino senza snobbare magari una proprietà straniera stile Manchester City o Psg capace di provocare un terremoto di passione tutta partenopea!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 3 mesi

    Napoli ed altre squadre italiane come i loro sopravvalutati allenatori devono ancora crescere!

  2. SportsMan - 3 mesi

    Il solito autore pungente con sincerità e arguzia smonta come pochi il brutto del nostro calcio.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.