Quanto è necessario Delofeu al Napoli, adesso

Il Barcellona vuole vendere alcuni suoi giocatori per investire in Coutinho già a Gennaio

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Deulofeu

In questi giorni ci si sta preparando alla bomba di mercato invernale. Dopo l’acquisto del Liverpool del difensore olandese Van Dijk per la cifra monstre di 85 milioni di euro che lo rendo il difensore più pagato della storia del calcio (abenorme per un calciatore di quel calibro) i Blaugrana cercano di strappare proprio ai Reds il loro top player Philippe Coutinho. Il costo del cartellino si aggira attorno ai 150 milioni di euro più importanti bonus, pertanto il Barcellona ha la necessità di vendere alcuni suoi giocatori, di cui il primo in rampa di lancio è appunto Deulofeu. Il catalano non è titolare attualmente e se dovesse arrivare il brasiliano non avrà più spazio se non per far rifiatare i compagni, e quindi è finito in vetta alla lista delle cessioni.

L’anno scorso con la maglia del Milan ha messo in mostra tutte le sue qualità offensive, e per il campionato italiano può essere un valore aggiunto. In virtù delle sue caratteristiche il Napoli non può lasciarselo sfuggire. Certo, se avesse passato il girone di Champions al posto di farsi eliminare dallo Shaktar l’acquisto sarebbe senz’altro più semplice, ma con il doppio impegno campionato-Europa League gli azzurri devono infoltire la rosa per rimanere competitivi. Deulofeu è perfetto per il gioco di Sarri perché è un attaccante molto rapido, con ottima tecnica ed abile nello stretto, segna un discreto numero di reti ed in più si sacrifica molto in fase difensiva. Inoltre può giocare sia a destra che a sinistra senza perdere troppo di incisività, il che lo rende il cambio giusto per il tecnico toscano quando c’è da alternare Insigne e Callejon. Infatti Callejon sta giocando tantissimo da inizio dell’anno e non ci si può aspettare un buon rendimento durante tutti gli incontri, ed il 10 della nazionale sta faticando altrettanto.

Deulofeu è un sostituto all’altezza dei titolari, anzi potrebbe anche scalzare il connazionale come titolare inamovibile sulla fascia destra. Se si conta che a Febbraio dovrebbe rientrare il polacco Milik dall’ennesimo infortunio con l’aggiunta di Deulofeu il Napoli si troverebbe con un reparto offensivo al completo in grado di onorare entrambe le manifestazioni. L’Europa League sembra essere davvero alla portata dei partenopei quest’anno perciò contando che si gioca da Febbraio partendo dai sedicesimi l’innesto dell’attaccante formatosi nella cantera catalana è vitale. Ci sono altre società che stanno pensando all’ala ex-rossonera come l’Inter ed il Siviglia del neo tecnico Montella, ma mai come adesso è necessario per le sorti del club azzurro.

Certamente il solo ingaggio del bicampione europeo U-19 non risolverà tutte le lacune ancora presenti nel Napoli, come la mancanza di esperienza a livello internazionale ed un paio di difensori, un terzino ed un centrale, oltre la scarsa prestanza fisica, ma può dare la spinta in più per cercare di vincere questa stagione almeno uno tra Scudetto ed Europa League vista la grande annata degli uomini di Sarri che non si ripeterà facilmente nei prossimi anni. E non è da dimenticare la modestissima clausola rescissoria dell’attaccante azulgrana di soli 20 milioni di euro, nemmeno una grossa spesa per le tasche di De Laurentiis, quindi l’occasione è a portata di mano.

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.