Ma quanti “buu” occorrono per sospendere una partita?

L'espulsione di Koulibaly in Inter-Napoli è stata causata soprattutto dal clima di fuoco intorno allo stadio

di Paolo Capano
Paolo Capano
(56 articoli pubblicati)
FC Internazionale v SSC Napoli - Serie A

Giocare a porte chiuse è una punizione evidentemente necessaria per l'Inter, visti gli incidenti e i diversi episodi di violenza, anche se penalizza abbonati e tifosi innocenti.  Inter-Napoli ha dimostrato che il valore dell'educazione non è noto a certe minoranze radicate negli stadi italiani (ma non solo). Kalidou Koulibaly è stato espulso. Tuttavia, va tenuto conto dello stato emotivo del difensore napoletano, minato da beceri insulti. Palesemente toccato: gli spalti nerazzurri lo hanno indotto ad un rosso prevedibile, bersagliandolo ripetutamente per il colore della pelle. 

La procura federale vorrebbe ovviare al problema del razzismo in maniera troppo meccanica. Il criterio per sospendere la partita non può ridursi a ripetuti avvisi dello speaker e ad una mera addizione di buu. L'arbitro è impotente: fischia i falli e commina cartellini. Bisognerebbe individuare subito i responsabili di tali indecenze, accompagnandoli fuori e vietandogli l'ingresso negli stadi a vita. Multare la società non risolve granché, non educa il tifoso.

Sarebbe stato un messaggio forte l'interruzione della partita per volontà di Inter e Napoli. Non per pietismo, ma per coscienza civile. Avrebbe costituito un gesto di disobbedienza civile rivolto a coloro che pagano un biglietto per offendere un essere umano invece di godersi una partita di calcio. Magari vedere i due capitani invitare il tifo al decoro sonoro avrebbe pulito un clima infernale, già esagitato dai gravissimi disordini accaduti prima della partita.

Fonte: l'autore Paolo Capano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.