Theo Hernandez regala al Milan di Pioli un finale di 2020 da capolista

Una bella Lazio, che aveva rimontato due reti, si deve arrendere all'ennesima prodezza del laterale francese scoperto e voluto fortemente da Paolo Maldini

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
esultanza

Chi l'avrebbe mai detto? Eppure il campo ha parlato nell'unica lingua che conosce bene: quella dei risultati!

Il Milan chiude il 2020 in testa alla graduatoria, un risultato enorme pensando a come stavano le cose a Febbraio prima del lockdown. Prestazioni imbarazzanti, gruppo disunito, le scorie di una gestione fallimentare come quella di Giampaolo.

Doveva arrivare Pioli, il normalizzatore (così come si è sempre definito), per stravolgere tutto e per esaltare il lavoro della dirigenza.

Le premesse per fallire c'erano tutte: ambiente demotivato, anni bui, prestazioni mediocri, giocatori a parametro zero che valevano quello, idee assenti.

Poi il lavoro di Maldini, che per molto tempo è stato lontano dalla società rossonera perché considerato incompetente e ingombrante da Galliani e soci, ha portato giocatori semi sconosciuti, scommesse che sembravano perse in partenza.

La bandiera rossonera invece ha mostrato di capirci eccome: un nome per tutti? Theo Hernandez.

Il laterale francese sembrava il fratello scarso di Lucas, ora al Bayern Monaco a guardarsi le partite dalla tribuna. Appariva come il bad boy che non sarebbe mai esploso e invece...

Un terzino tra i più forti al mondo, ormai prossimo a debuttare nella nazionale maggiore francese, pronto a rubare il posto proprio al fratello. Un giocatore esaltante, capace di correre come un dannato fino alla fine. Dotato di un sinistro e di una forza fisica straripante e con il vizio del gol!

Quel vizio che nell'ultimo incontro del 2020 ha portato alla realizzazione della rete vittoria contro la Lazio di Simone Inzaghi a tempo scaduto. Il suono del gong era vicino, i biancocelesti avevano rimontato due reti, Rebic aveva commesso errori gravissimi davanti al portiere: è spuntato Theo con una zuccata violenta da calcio d'angolo (procurato, guarda caso, da uno dei suoi inserimenti). Sono arrivati i tre punti che hanno respinto l'ultimo assalto dell'Inter!

Peccato che San Siro sia chiuso al pubblico, perché il lavoro della società, dopo anni bui, è sembrato meritare più di un applauso.

Il Milan è una squadra giovane, fresca, gioca un buon calcio e sembra avere un futuro. Lo Scudetto? Presto per dirlo ma,  nonostante l'assenza di Ibrahimovic lungo degente, i rossoneri non hanno mai mollato di un millimetro. 

E' vero sono troppi ultimamente i gol presi (anche per le molte assenze): con i capitolini pessima prestazione per Kalulu, ingenuo sul rigore di Correa e troppo distante da Immobile per la rete del pareggio. Ecco: un centrale di difesa sarebbe quello che veramente manca alla squadra di Stefano Pioli.

E la Lazio? Gioca alla grande, rimonta due reti, poi escono Milinkovic e Immobile nel finale per motivi incomprensibili e arriva la sconfitta!

La squadra di Lotito, che sembrava destinata a un clamoroso Scudetto mesi fa, sembra però l'ombra della compagine che faceva tremare tutta la Serie A: un grande futuro dietro le spalle per un gruppo che forse ha perso quel mordente necessario per alzare l'asticella!

Vedremo cosa cambierà, se qualcosa davvero lo farà, da Gennaio in poi: sarà un 2021 speriamo più felice di questo anno atroce, e ci regalerà una Serie A incertissima. 

Ma questa sarà una nuova storia da scrivere!

Theo
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.