Serie A: Milano, (forse) hai un futuro…

È finita 0-0 fra Milan e Inter, però da entrambe le squadre sono arrivati dei timidi segnali per il futuro

di Edoardo Gori
Edoardo Gori
(123 articoli pubblicati)
Giovani di prospettiva

È stato Derby finito a reti bianche, eppure lo spettacolo non è mancato. Nel complesso hanno convinto di più i nerazzurri, che hanno tenuto sotto controllo il gioco maggiormente rispetto ai rossoneri. Pesano i due errori finali di Kalinic e Icardi che avrebbero potuto scrivere un destino diverso nelle stagioni di entrambe le squadre, ma nel complesso c'è da dire che per la prima volta da parecchio tempo a S. Siro si siano viste due squadre con un'anima ben definita. 

Ripartire da Gattuso e Spalletti è obbligatorio per entrambe le società, visti i risultati che stanno portando. Il Milan è apparso più stanco, probabilmente per gli impegni europei. L'Inter si è dimostrata più in palla ma in alcune occasioni ha rischiato di capitolare (vedi il miracolo di Handanovic). Quel che però entrambe le squadre hanno dimostrato è che finalmente possono esserci le basi per sperare nel futuro, anche se queste dovranno essere ben protette. 

Questo discorso per il Milan vale soprattutto con Cutrone, la grande rivelazione stagionale che in attacco è più volte apparso come il più letale. In tale prospettiva potrebbero rientrarci anche Romagnoli e Calabria se eviteranno alcune loro amnesie cicliche, sperando poi che i più esperti Bonucci e Biglia facciano tesoro del loro anno di ambientamento e che Bonaventura e Suso mantengano una forma più continua. 

Per l'Inter sarà tassativo riscattare Cancelo e Rafinha che hanno aggiunto tanta qualità e che si sono fatti apprezzare anche in fase di non possesso, mentre sono da blindare come fossero l'oro di Fort Knox Icardi (perdonarlo è il minimo) e Skriniar, pregando che un Brozovic così non svanisca come spesso ha fatto in passato (o che al limite si riprenda Vecino). Considerando poi che entrambe le società hanno già fatto mosse importanti per il mercato estivo (Strinic e Reina il Milan, Martinez e forse De Vrij e Asamoah l'Inter) per una volta dopo qualche anno, a Milano si può lanciare uno sguardo al futuro con un timido sorriso.

Fonte: l'autore Edoardo Gori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.