Romagnoli e Milan grande festa

Romagnoli al 97'regala vittoria e quarto posto, quanto cuore questo Milan

di Giovanni D'elia
Giovanni D'elia
(5 articoli pubblicati)
romagnoli

Si chiama da sempre zona "Cesarini", attaccante che negli anni trenta era solito timbrare il cartellino nei minuti finali. In questa settimana possiamo ribattezzarla zona "Romagnoli". Proprio come il mercoledì passato, contro il Genoa, il capitano rossonero regala una vittoria  pesante come un macigno. Non se lo aspettava più nessuno, invece in pieno recupero i rossoneri conquistano la terza vittoria consecutiva in una settimana, bottino pieno e quarto posto agganciato. Nonostante le innumerevoli assenze la squadra guidata da mister Gattuso ha dato l'impressione di volerla vincere a tutti i costi, ha creato più dell'Udinese, in particolare nel secondo tempo, quando la squadra friulana è stata costretta ad abbassarsi isolando il reparto offensivo.

La squadra rossonera ha dimostrato  grande carattere, ha saputo soffrire e portare a casa la vittoria. Bisogna essere una vera squadra per vincere questo tipo di partite, ieri il Milan ha mandato un chiaro segnale al campionato. Sicuramente manca ancora qualcosa , con l'assenza dei giocatori più tecnici, in particolare Biglia, Calhanoglu e Bonaventura la fase d'impostazione è  spesso lenta e disordinata, ma questo Milan non ha mai mollato, ha lottato fino all'ultimo per centrare la vittoria.

Da segnalare l'ottima prova dello spagnolo Castillejo, subentrato al 35' per sostituire l'acciaccato Higuain, il 7 rossonero ha dato vivacità alla squadra che fino a quel momento non aveva brillato. A fine partita Samu ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Sport Mediaset, ritenendosi soddisfatto della prestazione sua e della squadra.

La rinascita del Milan è soprattutto merito di mister Gattuso, spesso criticato, forse anche ingiustamente, ha saputo dare un gioco ai rossoneri, trasmettendo alla squadra tutto il suo immenso amore per questi colori. Nonostante il giorno di riposo concesso alla squadra, Gennaro Gattuso era presente oggi a Milanello insieme al suo staff per preparare al meglio le prossime sfide, nella quale il Milan affronterà Real Betis in Europa League e Juventus in campionato. 

I rossoneri sono chiamati all'imminente esame di maturità, sarà un novembre infuocato, servirà lavorare tanto e bene per rimanere nelle zone alte della classifica.

Fonte: l'autore Giovanni D'elia

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giusydardano - 1 settimana

    Articolo che rispecchia molto la realtà rossonera attuale!

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.