La saga continua. Il ritorno di Zlatan

"A 38 anni non bisogna esagerare quando giochi, invece di correre puoi tirare da 40 metri..."

di Paolo Capano
Paolo Capano
(54 articoli pubblicati)
Ibrahimović​ e Maldini

Il ritorno di Ibrahimović al Milan è musica per i padiglioni dei tifosi rossoneri e del calcio nostrano. Nonostante la veneranda età, Ibra non arriva certo per fregiarsi di una passerella di congedo su San Siro. Non è un segreto, lo sanno tutti. Vuole contagiare lo spogliatoio della sua personalità, oltre che dimostrare ancora la prepotenza fisica in campo. 

Nella presentazione ufficiale a Casa Milan ha dichiarato: "Vediamo come vanno questi sei mesi, se avrò dato qualcosa e se potrò dare ancora qualcosa, allora continuerò in rossonero. Non vorrò rimanere solo perché sono Zlatan Ibrahimović, non mi interessa. Ho 38 anni, so cosa devo fare in campo, anche se lo stile e il gioco cambiano". Con l'inconfondibile verve ha aggiunto: "A 38 anni non bisogna esagerare quando giochi, invece di correre puoi tirare da 40 metri..."Mai banale lo svedese.

Il Milan soffre di un mal di pancia cronico. La terapia con il farmaco Zlatan dovrebbe funzionare. Il luminare Ibrahimović deve illuminare il Milan. La stella cometa farà splendere senz’altro le stelle di Paquetá e Bonaventura. Per info contattare Nocerino e chiedergli quanti assist ha ricevuto...

La fonte dell'articolo è l'autore Paolo Capano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.