La Juve ipoteca lo scudetto, ma che ingiustizia per il Milan allo Stadium

Non è bastato un grande Milan per portare a casa un risultato utile, Kean e l'arbitro Fabbri negano l'impresa al diavolo

di Giovanni D'elia
Giovanni D'elia
(70 articoli pubblicati)
Milan

È successo di nuovo, dopo aver sfiorato l'impresa in Supercoppa, un grande Milan va vicinissimo alla vittoria dall'Allianz Stadium. Rossoneri messi in campo perfettamente da mister Gattuso, sono padroni del campo nel primo tempo e passano meritatamente in vantaggio con il solito Piatek (21a rete in campionato). Ma ha dell'incredibile ciò che è successo poco prima del vantaggio rossonero: Alex Sandro infatti intercetta nettamente con il braccio un cross di Calhanoglu proveniente dalla destra ed è inspiegabile la decisione di Fabbri, che dopo aver consultato la Var, nega un rigore solare ai rossoneri.

Le squadre rientrano nello spogliatoio con il risultato di 0-1 e tante polemiche nel tunnel. Nella seconda frazione di gioco la Juventus cambia passo trovando prima il pareggio, grazie ad un rigore realizzato da Dybala, successivamente trova il vantaggio con il giovane talento Kean, che fa sempre di più parlare di sé Il Milan si castiga da solo, prima con l'enorme ingenuità di Musacchio, che commette un fallo ingenuo e permette alla Juventus di agganciare il pareggio e poco dopo un errore tecnico e di visione di gioco di Calabria, permettono alla vecchia signora di ribalatare il risultato ed ipotecare lo scudetto. Non mancano di certo gli episodi anche nel secondo tempo, infatti un nervoso Manzukic scalcia Romagnoli in area di rigore, la Var non interviene e il gioco procede. 

A fine partita la società di via Aldo Rossi, reclama 2 rigori e una mancata espulsione ai danni di Mario Manzukic. Nonostante le ingiustizie subite dalla squadra rossonera nelle ultime gare, il campionato continua e non c'è tempo di trovare alibi. Sabato sera a San Siro arriverà la Lazio, sarà vietato sbagliare se si vuole continuare a credere nel dichiarato obiettivo qualificazione in Champions League. Dall'altra parte la Juventus, con lo scudetto ormai in bacheca, potrà concentrarsi sull'andata dei quarti di finale,  che la vedrà di scena Mercoledì alle ore 21 locali, all'Amsterdam Arena.

Fonte: l'autore Giovanni D'elia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.