Il Milan vola in finale di Coppa Italia: continua il magic moment di Gattuso

Dopo 120', al settimo rigore i rossoneri eliminano la Lazio: sarà finale con la Juve

di Pietro Saccone
Pietro Saccone
(184 articoli pubblicati)
FC Internazionale v AC Milan - Serie A

Il Milan vola in finale dopo una semifinale infinita. Ai rigori decide il tiro di Romagnoli, tifoso laziale. I rossoneri raggiungono la Juve in finale per la seconda volta in tre anni.

Lazio e Milan si sono affrontate senza esclusione di colpi: a sorpresa, gli allenatori scelgono i titolarissimi, senza preoccupazioni per gli imminenti scontri di campionato. Inzaghi conferma Luis Alberto con Immobile mentre Gattuso conferma l'undici che domenica ha battuto la Roma.

Parte meglio la Lazio: Immobile impegna Donnarumma di testa, l'occasione migliore è di Milinkovic Savic: destro a giro dal limite fuori di pochissimo. Il Milan replica in ripartenza, Suso salta tre uomini ma Strakosha respinge su Cutrone in fuorigioco. Il 63 si muove molto ad attaccare la profondità ma non trova l'occasione giusta.

La Lazio ha due altre buone chance: Donnarumma fa sfilare la palla verso il fondo ma Immobile ci arriva, tirando senza trovare la porta. Poco dopo, splendido tacco di Luis Albertone per Immobile: tiro parato da Donnarumma.

Nella ripresa le squadre si fronteggiano sempre su ritmi alti; la Lazio fa la partita ma il Milan ha due grandi occasioni. Calabria calcia a botta sicura ma Strakosha si supera e respinge, poi in contropiede Bonaventura serve Calhanoglu: il turco calcia sull'esterno della rete.

La Lazio torna a premere ed arrivano i primi cambi: Felipe Anderson rileva Luis Alberto, Inzaghi richiama Caceres ed inserisce Luiz Felipe; Gattuso sostituisce un generoso Cutrone con Kalinic. 

I ritmi calano, le squadre hanno voglia ma un po' si pensa a non perdere un po' a gestire le forze e si va ai supplementari, fatto importante in vista campionato con la Lazio in campo già sabato ed il Milan alle prese con il derby.

Il primo tempo supplementare vede l'ingresso di Lukaku al posto dell'ammonito Marusic, Gattuso chiama in causa Montolivo per Kessie. Il Milan continua a non concedere nulla (non subiva gol da cinque gare) e si va al secondo supplementare in equilibrio.

Gli ultimi quindici minuti iniziano con la grande chiusura di Romagnoli su Milinkovic Savic. Borini fa rifiatare Suso nei minuti conclusivi. La squadra biancoceleste spinge senza più molta lucidità, prova Felipe Anderson dalla distanza senza trovare la porta. La Lazio spinge a tutte guadagna più corner, al 117' Bonucci riparte e mette Kalinic in porta: il croato si divora il gol che sembrava fatto. 

Finisce così senza reti una bellissima semifinale (33 tiri complessivi) e sono i calci di rigore a decidere chi affronterà la Juventus. Le squadre in mezzo al campo si caricano a vicenda, Inzaghi e Gattuso si ergono a motivatori e preparano i loro rigoristi.

Sotto la pioggia mista neve, i rigori si tirano sotto la Nord.  Segna Immobile, Strakosha para subito su Rodriguez, Donnarumma ferma Milinkovic Savic ma Strakosha para anche il tiro di Montolivo! Clamoroso, Leiva si fa parare il tiro da Donnarumma e Bonaventura pareggia. 

Parolo segna il 2-1, Borini lo imita. L'ultimo tiro viene vissuto con grande pathos: Felipe Anderson segna così come Bonucci, 3-3. Ad oltranza, gol di Lulic e Calhanoglu! 

Errore clamoroso di Luiz e Romagnoli porta il Milan in finale. Il capolavoro di Gattuso prosegue ed i rossoneri recupereranno più in fretta le energie in vista del derby.

Fonte: l'autore Pietro Saccone

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. PiotrPiotr - 2 anni

    Scritto in modalità live con adattamenti del momento. Spero sia piaciuta la formula nuova

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.