Il Milan pensa allo stadio di proprietà per attirare investitori

Il club rossonero non accantona l'idea di costruire un nuovo impianto, che aumenterebbe i ricavi. Individuata l'area di Porto di Mare-Rogoredo

di Massimo Pighin
Massimo Pighin
(266 articoli pubblicati)
Nuovo stadio Milan

In attesa di sapere se e come Yonghong Li riuscirà a rifinanziare il prestito di 303 milioni concesso dal fondo Elliot al finanziere cinese per rilevare il Milan da Fininvest, la società rossonera ragiona su come attirare nuovi investitori, che risulterebbero essenziali nel processo di rilancio del club. In questa chiave, viene posta particolare attenzione all'idea di costruire uno stadio di proprietà, un passaggio che potrebbe rivelarsi decisivo per diversi fattori, in particolare due.

Un impianto di proprietà consentirebbe al Milan, allo stesso tempo, di attirare nuovi investitori e incrementare i ricavi, sia in relazione a biglietti e abbonamenti, ma anche per quanto concerne diritti tv, sponsorizzazioni e altre voci. Si comprende, di conseguenza, perché la dirigenza rossonera non abbia accantonato il progetto di realizzare un nuovo stadio, un percorso che, però, la società non può completare autonomamente.

Serve, infatti, la collaborazione da parte del Comune di Milano che, in base a quanto emerso di recente, sarebbe disponibile ad avvallare l'idea di Li e del suo management. L'amministrazione Sala è pronta a cedere al Milan un’area in zona Porto di Mare-Rogoredo (periferia sudest della città). In questo modo,  club, partner industriale e sviluppatore avrebbero l'opportunità di realizzare anche altri insediamenti, prevalentemente di tipo commerciale.

Va rilevato, in ogni caso, che le strade del rifinanziamento del debito e quella del nuovo stadio non sono parallele dal punto di vista temporale: restituire i soldi ricevuti è un'esigenza pressoché imminente per Li, mentre la costruzione di uno stadio di proprietà richiederebbe tempi decisamente più lunghi. Ciò non toglie che il secondo percorso possa in qualche modo agevolare il primo, quindi potrebbero esserci novità in tempi non eccessivamente lunghi su entrambi i fronti. 

Fonte: l'autore Massimo Pighin

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.