Resilienza Ibra! Trentanove anni e non sentirli

Trentanove anni e ancora protagonista principale del nostro campionato. Perchè Ibra è Ibra!!!

di Sara Tombolato
Sara Tombolato
(3 articoli pubblicati)
Zlatan Ibrahimoco

Si è conclusa anche la settima giornata di campionato, una giornata contrassegnata da molti pareggi e dalle emozioni offerte dalla partita Verona-Milan che ha tenuto, tifosi milanisti e non, col fiato sospeso per oltre 90 minuti. Eh si, perché il buon Zlatan Ibrahimovic al 92esimo ha visto premiata la sua tenacia e confermata la sua posizione di uomo leader. Poiché proprio lui nel bene e nel male è stato il grande protagonista del match, riuscendo a mettere in secondo piano la grande prestazione di Barak uomo simbolo di un Verona che sta dando filo da torcere a tutte le grandi.
E se il Verona ha nettamente dominato il primo tempo,  il secondo invece è stato una ricerca esasperata del goal da parte dell’attaccante svedese, che prima ha sbagliato sparando in curva un rigore e successivamente al 77’ ha colpito la traversa. 
Certo non è stata una settimana facile per lui; la deludente prestazione contro il Lille, nonché una certa stanchezza fisica dovuta agli impegni infrasettimanali sicuramente hanno inciso nella lucidità a finalizzare sottorete. Perché di occasioni durante la partita il numero 9 del Milan ne ha avute in abbondanza, compreso quel rigore che sicuramente per lungo tempo peserà nella sua memoria.

 Ad onor del vero il problema non è solo il rigore sbagliato… il vero problema è la perseveranza nell’errore essendo quello di ieri il terzo penalty mancato da inizio stagione. Problema che il giocatore ha risolto nel delegare al compagno di squadra Kessiè i prossimi tiri dal dischetto e scelta che per gli esperti del settore suona assai stonata considerando il fatto che l’attaccante è in piena corsa al titolo di capocannoniere della stagione con già 8 realizzazioni all’attivo.

Ma parlando di Ibra alcune domande sono d’obbligo. Cosa spinge un giocatore a 39 anni suonati, che ha lasciato il segno in ogni squadra in cui ha militato, a scendere in campo con l’entusiasmo e la voglia di vincere di un ragazzino a inizio carriera? Perché malgrado certe sue affermazioni che svelano l’idea di onnipotenza che ha di sé stesso, risulta talmente immodesto e spaccone da far nascere negli sportivi una forma di simpatia nei suoi confronti? Perché in un campionato ricco di giovani di belle speranze e di campioni di fama internazionale l’attenzione è sempre catalizzata dal carisma di quest’uomo? Credo che porsi queste domande sia fondamentale per capire l’essenza del “caso Ibrahimovic”, perché di caso si tratta essendo pochi i campioni che hanno costruito una carriera lunga e ricca di successi come la sua. In molti affermano che la sua precisione nel presentarsi all’appuntamento con il goal sia data anche da una stabile vita famigliare. Sposato con la ex modella Helena Seger da quasi 20 anni, lo stesso nelle varie interviste, non lesina nel riconoscere alla compagna buona parte del suo successo. Il giocatore infatti più volte ha ribadito la capacità della moglie di riportarlo alla calma nei momenti di maggiore tensione e alla ascendenza che quest’ultima ha nei suoi confronti e in quelli della sua parte “leonina”.  Non deve sicuramente essere facile affiancare un uomo di tale spessore caratteriale ma il famoso detto “dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna” sembra adattarsi perfettamente al caso in questione. Perché a detta di chi frequenta la coppia, la donna ha determinazione e forza degne del marito, unite a un mix di fascino e riservatezza che in un mondo dominato dalla ricerca dell’apparire non sono sicuramente caratteristiche di poco conto.
Insomma, diciamocelo,  Ibra è Ibra… può suscitare antipatia, può essere accusato di cafonaggine, ma una cosa è certa: i suoi tifosi domenica erano sicuri che prima o poi la sua testardaggine sarebbe stata premiata e in effetti così è stato. Perché la sicurezza di cui è dotato e che riesce a trasmettere alla squadra fanno di lui l’uomo del momento, luci e ombre di questo campionato!  

Fonte: l'autore Sara Tombolato

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.