Caro Gonzalo Higuain, ho una lettera per te

Non sarà una gara andata storta a farti dimenticare il campione che sei

di Annamaria Iodice
Annamaria Iodice
(8 articoli pubblicati)
AC Milan v Atalanta BC - Serie A

Carissimo Gonzalo Higuain, chi ti accusa di alti tradimenti e infanga il tuo nome dimentica che sei un calciatore e non una bandiera. Quelle, per il Milan, sono state ammainate ormai tante fa. Ma non te ne faccio una colpa, il mondo del calcio è così e non mi sono mai aspettata che tu giurassi fedeltà eterna ai rossoneri, tant’è che resti sempre di proprietà della Juve. Ma questo non ti ha mai impedito di essere un professionista: qualunque maglia tu abbia indossato il tuo obiettivo è stato sempre e solo far gol

Non conta che tu possa sembrare arrogante, non contano i livelli umani ma le capacità di un calciatore che sicuramente ora si sentirà, nonostante tutta l’esperienza, nell’occhio del ciclone. Partiamo dal presupposto che io non mi sarei mai aspettata una vittoria del Milan contro la Juve. Io no, ma tu sì e lo hai dimostrato per tutti i minuti che sei stato in campo arrovellandoti come un diavolo, andandoti a prendere la palla anche da Donnarumma, suggerendo ai compagni, provandoci in ogni modo seppur con risultati non eccelsi che non dipendono da te ma da una impalcatura di squadra che andrebbe rivista. 

È vero, ti pesa come un macigno quel palo che ti ha impedito di pareggiare ma di fronte a te hai trovato un grande portiere che ha saputo approfittare, comunque, di un tuo errore intercettando un tiro che, sinceramente, era telefonato. Ci sei andato talmente con tanta rabbia su quel dischetto che hai perso la lucidità. Sei stato un leone in gabbia ma con la sete di vendetta verso quella squadra che ti ha scaricato. Questo è il solo errore che ti imputo, Higuain, esserti dimenticato di giocare con la maglia rossonera ed esserti fatto accecare dal desiderio di rivalsa che ieri ha superato tutto fino a farti andare in escandescenza e a dover lasciare il campo con anticipo. 

Ti dirò, neppure di questo riesco a fartene una colpa. Sei un essere umano come tanti altri, fatto di carne e ossa ed evidentemente di un cuore che si sente tradito dal proprio amante. Ma hai scelto un nuovo “amore” che ha creduto in te e che ha bisogno di te. Il Milan non è una minestra riscaldata ma una società che ti ha valorizzato e ti ha reso nuovamente quella punta di diamante che tu ora devi tornare a sentirti. I limiti della squadra ci sono, quelli tecnici pure, ma tu puoi fare la differenza. Gonzalo Higuain, dimentica la Juve e torna ad amare il calcio, te stesso e soprattutto la maglia rossonera!

AC Milan v Olympiacos - UEFA Europa Leag
Fonte: l'autore Annamaria Iodice

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.