Le Romane si buttano via, storia di una crisi annunciata

Lazio e Roma in caduta libera,  la Capitale anche nel calcio tradisce le attese

di Luca Sala
Luca Sala
(240 articoli pubblicati)
AS Roma v SS Lazio - Serie A

Due  sciagurati pareggii accomunano il sabato di biancocelesti e giallorossi tra l'altro ironia della sorte col medesimo risultato di 2 a 2!

Nella citta' eterna per storia , bellezza ed ironia  da troppo tempo assistiamo ad una realta' impietosamente decadente, adesso che ci si mette anche il calcio  ai romani non resta che piangere.

D'accordo che soprattutto gli aquilotti laziali hanno abituato bene i loro calorosi tifosi nell'ultimo lustro, pero' visto il finale dello scorso campionato, il Presidente Lotito e il suo capace staff, avrebbero fatto meglio secondo me a cambiar registro.

Per dirla chiara a cominciare da Vettorello Inzaghi, mister caschetto che per me siede da troppo tempo sulla stessa panca nonche' sugli allori alla Giulio Cesare, per restare in tema.

Ieri nel dopo partita e' apparso pure stucchevole piangina davvero insopportabile, perennemente a lamentarsi, completamente afono , insomma e' consapevole di come la sua peraltro ottima squadra lo segua controvoglia.

Non inventa  piu' nulla, lo si capisce ormai benissimo, dovrebbe cominciare a" dormire preoccupato" per usare un'espressione cara alla periferia romanesca...

Il peggio pero' deve ancora essere scritto se ci riferiamo alla squadra in assoluto piu' incompiuta, enigmatica, bizzosa che ci sia su piazza calcistica, ossia la ex magica Roma che sta riuscendo nella demolizione del suo tecnico Di Francesco, uno  per intenderci che al posto di Max Allegri alla JUventus non sfigurerebbe, ma si sa che di posti come quello torinese non ne esistono altrove.

Mi sfugge il ruolo di Totti  anch'egli molto incupito rispetto al ridanciano fuoriclasse di un tempo, ora ridotto a personaggio in cerca d'autore,  per non dire delle strategie societarie affidate all'iberico Monchi, del resto costretto a manovre piu' grandi di lui,

Il Presidente Spallotta e' la reincarnazione del celeberrimo film di Sordi  "Un americano a Roma"con la sostanziale differenza che non faccia per niente ridere!

Chiuderei con la speranzuccia di rivedere chissa' quando il tricolore sul Tevere, pensando casomai  al ritorno di un gladiatore alla Fabio Capello  anche sponda Lazio  magari  perche ' Roma torni davvero Capitale d'Italia!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 2 anni

    Ritratto spietato di costume e di sport capitolini,verrebbe da dire che Roma capitola proprio per usare la proverbiale e riuscitissima ironia dell’autore

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.