Lazio-Juve, i “flash” della sfida dell’Olimpico

Una gara difficile da leggere, un risultato imprevisto. 5 episodi e caratteri chiave che hanno deciso lo 0-1, alcuni dei quali continuano a far discutere

di Luca F
Luca F
(47 articoli pubblicati)
SS Lazio v Juventus - Serie A

Un altro Lazio-Juve da spettacolo. L'inizio di un cult per il calcio Italiano? Forse. Il confronto dice ancora Juve, i presenti con l'attuale allenatore biancoceleste sono ormai di 5 vittorie per Allegri, in 7 sfide, ma da quando c'è Inzaghi sulla panchina capitolina, la gara tra le due squadre appare tutt'altro che pronosticatile ed il 3 marzo, la ragione era ancora del tecnico Laziale. O Quasi. Il gol di Paulo Dybala ha sancito il definitivo 0-1 a quindici secondi dalla fine uno step importantissimo nella corsa allo scudetto, un fulmine a ciel sereno che ha spezzato l'equilibrio del match  e che fa restare gli spettatori quasi increduli, conducendoli -conducendoci- ad un flusso di coscienza ricco di stupore e incredulità (misto a frustrazione per i biancocelesti e misto ad estasi per i bianconeri) scandito dai flash di episodi e caratteri chiave della partita: 

Le ragioni della Lazio 

"Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, abbiamo fatto un'ottima partita, il nostro portiere è stato inoperoso fino a pochi secondi dalla fine. Ho fatto i complimenti ai ragazzi." Non si può che essere d'accordo con le parole di Simone Inzaghi, la Lazio ha effettivamente giocato in modo ineccepibile, soprattutto considerando i 120 minuti di Coppa Italia di qualche giorno prima.

Ancora rigori

C'è un rigore non dato che sarà oggetto dei pensieri biancocelesti ancora per molto. Rigore non concesso da Banti né dal Var. Un fallo di Benatia su Lucas Leiva al 18' del secondo tempo, "concepibile" secondo Inzaghi.

Il lampo di Dybala

L'azione di Dybala è la dimostrazione che è Impossibile poter fare a meno dei campioni, vanno tenuti in campo, sempre, perché il lampo di genio arriva anche alla fine. Tunnel e poi da terra il gol vittoria. Nel gol c'è tutto: resistenza, perseveranza, fisicità e tecnica. 

La miglior difesa..
La Juve sa ancora resistere lì dietro. Dal verdetto della miglior difesa non si sfugge: è la settima partita di campionato in cui la Juventus non prende gol, ed il vecchio detto secondo il quale la squadra che vince il campionato è anche quella che subisce meno gol potrebbe trovare conferma anche quest'anno. Sono solo 15 le reti subite dai bianconeri. Esattamente come quelle del Napoli prima che capitolasse al San Paolo, subendone quattro dalla Roma. Coincidenze?

Allegri s'arrangia così: 
Il tecnico della Juventus era privo di Cuadrado, Bernardeschi ed Higuain, con Chiellini in panchina, ma la Juve è riuscita a vincere anche questo modo, il sesto successo per 1-0 è la dimostrazione che per andare avanti in un campionato lungo e ricco di imprevisti è necessario arrangiarsi anche così.

Pagelle:  

                                           Lazio (3-5-1-1)

Strakosha 6 - Luiz Felipe 6 , De Vrij 6.5 , Radu 7 - Lulic 6.5
(45’ st Murgia sv), Parolo 6 , Leiva7 , Milinkovic-Savic 6.
Lukaku  6 - Luis Alberto 5 (25’ st Felipe Anderson 5)
Immobile 5.5 (34' st Caìcedo sv).

Tra i migliori: 
Radu: grande partita sul piano agonistico, il migliore della difesa.

                                           Juventus (3-5-2)
Buffon 6.5 - Barzagli 6.5 , Benatia 6, Rugani 7 - Lichtsteiner 5.5
(12' st Douglas Costa 6.5), Khedira 6.5 , Pjanic 6, Matuidi 6.5,
Asamoah  5.5 - Mandzukic 5 (27' st Alex Sandro 6.5),
Dybala 8 (5O' st Chiellini sv).

Tra i migliori: 
Dybala: il motivo è scontato

Alcuni numeri del match
4 Tiri della Lazio, due nello specchio, uno fuori, uno respinto
6 Tiri della Juventus, uno nello specchio, tre fuori, due respinti 
Possesso palle: 60.3 % Juve; 39.7% Lazio

Fonte: l'autore Luca F

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.