Lazio-Inter, 16 anni dopo quel terribile 5 maggio

Domenica sera a Roma, si giocherà il "ritorno" di una partita che ha segnato un'epoca. In palio l'ultimo posto per la Champions League

di Ludovico Mele
Ludovico Mele
(3 articoli pubblicati)
FC Internazionale v SS Lazio - Serie A

Sono trascorsi sedici anni da quella tragica Domenica di Maggio. L'Inter di Hector Cuper, saldamente prima in classifica per la maggior parte del Campionato, vide svanire il sogno scudetto rincorso da 13 anni, schiantandosi nell'ultima giornata contro la Lazio di Zaccheroni, alla sua ultima partita sulla panchina biancoceleste. Nonostante si giocasse a Roma, lo stadio era quasi totalmente a favore dei nerazzurri, con tifosi di casa e non, che iniziarono a spingere sul piano morale la squadra milanese. L'inter seppur giocasse da favorita e con la classifica dalla sua parte (+1 sulla Juventus), non riuscì a mettere a segno il match point della stagione; come un giocatore di poker che perde la mano decisiva dopo aver combattuto fino all'ultima giocata. Ed è proprio un poker, che la Lazio firma quel pomeriggio, decretando la disfatta interista a favore della Juventus, vincente a Udine.

 Ora a distanza di anni, i destini di queste due squadre, si incrociano nuovamente sul luogo del delitto. Questa volta, però, la bilancia non pende più soltanto da un lato e in palio non c'è lo scudetto. Entrambe le squadre, però, lottano per un biglietto di sola andata per l'Europa che conta, per accarezzare il sogno della coppa dalle grandi orecchie. L'Inter, reduce da diverse stagioni fallimentari, dove si solo alternati allenatori e l'assetto societario è stato completamente resettato, non timbra il biglietto per la Champions League da 7 anni. L'ultima apparizione al torneo, risale alla stagione 2011/2012, dove non arrivò oltre gli ottavi, eliminata dal Marsiglia. L' ultima apparizione della Lazio invece, risale a oltre 10 anni fa

La banda di Spalletti, momentaneamente a -3 dalla Lazio, ha solo un risultato su 3 a disposizione: la vittoria. Vincendo, raggiungerebbe la squadra di Simone Inzaghi a quota 72 punti, ma riuscirebbe a sorpassarla grazie agli scontri diretti (all'andata, terminò 0-0 al Meazza). Ai laziali, privati di Immobile in queste ultime giornate a causa di un infortunio (attuale capocannoniere del campionato, con 29 reti), basterebbe un pareggio per sancire il quarto posto e porre fine al discorso qualificazione. I tifosi sperano nel recupero lampo del bomber di Torre Annunziata, ma la sua presenza dal primo minuto, sembra ancora incerta. 

D'altro canto, l'Inter con una sconfitta, si troverebbe in grossi guai: diventerebbe impossibile il riscatto del duo Cancelo - Rafinha, oltre alla possibile cessione di un "Big" per sanare il bilancio. Inoltre, la permanenza di Icardi risulterebbe in bilico, voglioso a 25 anni di giocare la sua prima Champions League. Sedici anni dopo, quindi, l'Inter dovrà cercare di scacciare per sempre lo spauracchio di un possibile remake di quell'ultima giornata di Serie A, in quello stesso luogo e contro la stessa avversaria seppur con un obiettivo diverso; ritrovando finalmente quella caratura internazionale e quella mentalità vincente, che da alcuni anni, fatica a venir fuori.

90 minuti separano queste 2 squadre dal loro destino. Appuntamento a Domenica 20 Maggio.

Fonte: l'autore Ludovico Mele

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.