Lautaro defibrilla-Toro: il cuore degli interisti ricomincia a battere

L'Inter torna alla vittoria battendo il Parma al Tardini per 0 a 1. Decisivo Lautaro Martinez appena entrato dalla panchina. Crisi scongiurata?

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(36 articoli pubblicati)
Parma Calcio v FC Internazionale - Serie A

Una rondine non fa primavera. L’Inter non ha guarito i propri problemi ed è ancora “malata”. La rondine, il raggio di luce dopo settimane di “tunnel bui”, arriva direttamente da Parma. Primo gol e prima vittoria nel 2019 contro un avversario di tutto rispetto che, soltanto la settimana prima, aveva bloccato l’armata della Juvenus per 3 a 3 all’Allianz Stadium.

NON PUÒ PIOVERE PER SEMPRE
Questa vittoria contro il Parma non è la guarigione per la crisi, è piuttosto la speranza che la situazione Inter, nel suo complesso, possa ritornare alla retta via il più presto possibile. Una delle cause per cui nelle ultime partite erano mancati i risultati è la sfortuna. Parlare di fortuna nel calcio è una delle cose più sbagliate che si possa fare: giustifica una sconfitta che, nella maggior parte dei casi, è meritata per via di errori individuali o di squadra. Se Izzo impatta il pallone facendogli intraprendere una traiettoria strana (complice la minima deviazione di D’Ambrosio) che scavalca Handanovic e va a finire a fin di palo, se Santander con un colpo di testa all’indietro riesce a segnare nonostante l’ottima marcatura di De Vrij, allora il merito di chi ha realizzato i gol arriva fino ad un certo punto, dopodiché subentra la fortuna e la casualità. Di episodi all'interno di una partita ne avvengono parecchi. L’Inter avrebbe potuto perdere anche questa partita, qualcosa però lo ha impedito. Ed è così che il tiro di Gervinho va a infrangersi sulla traversa ed è così che Lautaro Martinez, alla prima occasione da gol, riesce a buttare il pallone nel sacco (cosa che non era riuscito a fare contro il Torino).

I motivi alla base della crisi nerazzurra sono molteplici. Alcuni si ripetono di anno in anno nelle varie crisi post feste natalizie, altri sono del tutto una novità. Avevamo già parlato della crisi Inter per una questione di numeri (mancanza di gol e di punti) e di unione del gruppo. Le parole nel dopo-gara pronunciate da Spalletti ci fanno aprire gli occhi su quest’ultimo aspetto. La squadra non è tranquilla ma soltanto tre cose possono aiutare a tranquillizzarla: i risultati, l’appoggio del pubblico e una linea societaria che sia chiara e univoca. Il tecnico di Certaldo ha fatto intendere che Icardi al momento non è tranquillo e che il motivo principale sia da individuare in tutte le voci sul suo contratto (di cui però anche lui stesso è in parte “colpevole”). Il polverone mediatico lo ha alzato la sua compagna, moglie e agente. Adesso, come dice il tecnico toscano, “è una questione che va risolta”: i dirigenti dell’Inter avevano dato massima disponibilità e apertura ad un rinnovo e aumento contrattuale del capitano interista, il tempo però comincia a passare e, se si parlava di gennaio per risolvere la situazione, anche il mister nerazzurro fa notare che siamo in ritardo.

LA PARTITA
Nel complesso l’Inter ha meritato di portare a casa i tre punti grazie ad un buon secondo tempo; il primo tempo è stato più di sofferenza con un Parma che è andato vicino al gol e che pressava alto. Un atteggiamento aggressivo da parte dei padroni di casa che ha permesso all’Inter di trovare molti più spazi una volta saltato il primo pressing avversario. Spazi che sono stati riempiti abbastanza bene da un Nainggolan che finalmente ha disputato un’ottima partita (anche se, come ha dichiarato lui stesso, deve ancora migliorare per ritrovare la miglior forma). Anche Perisic ha disputato una gara sopra la sufficienza ma il dato che adesso preoccupa è la mancanza di gol di Icardi e il calo drastico delle sue ultime uscite. Benissimo Lautaro Martinez che entra in campo con lo spirito giusto, segna e poco dopo serve un cioccolatino davanti al portiere per Vecino che solo l'uruguaiano e la sua goffaggine sotto porta riescono a non tramutarlo in gol. Una vittoria che fa respirare l'Inter e i tifosi, con la speranza che "il malato" guarisca presto e che la "primavera interista" faccia sbocciare i propri fiori.

Parma Calcio v FC Internazionale - Serie A
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.