L’Atletico Madrid di Simeone è avvisato: la Juventus c’è e si vede!

Facile il successo sul Frosinone aperto dalla prodezza di Dybala il cui ritorno al goal, associato ai rientri di Bonucci e Chiellini, è la buona novella

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
Juventus v Bologna FC - Serie A

Alla fine, quella della Juventus, è stata una vera e propria passeggiata quella di ieri con il Frosinone.  Missione compiuta quindi per la squadra di Allegri che finalmente ha mostrato una crescita notevole dal punto di vista tecnico battendo con un netto 3-0 i ciociari. Quello di ieri sera è stato solo un allenamento, tale e tanta era la differenza di forza tra le due formazioni (la classifica del resto parlava chiaro alla vigilia), ma era importante l'approccio assolutamente da non fallire.  E così è stato. Atletico Madrid avvisato, dunque, in vista della battaglia del Wanda Metropolitano di mercoledì sera per la ben più importante Champions League: la Juventus c'è e non può e non deve fallire il primo ostacolo per la conquista del trofeo.

Diverse note positive: in primis il rientro di Bonucci e Chiellini (schierato sin dall'inizio a sorpresa nonostante le parole di   Allegri alla vigilia). La difesa, anche se l'impegno non era probante, ha cambiato volto sin da subito mostrandosi sicura e migliore anche in fase di impostazione. Del resto si sapeva che con i due titolari le cose sarebbero state completamente diverse. Leonardo Bonucci ha addirittura fatto goal in mischia: una iniezione di fiducia notevole e un test fisico passato senza problemi dal centrale bianconero.

La cosa che però ha dato maggiore soddisfazione ai tifosi dell'Allianz è stata in ritorno al goal di Dybala, un vero è proprio gioiello la sua rete dopo sei minuti: la Joya è parsa rinfrancata  dopo le due panchine consecutive e ha giocato una grande partita. Molto bene anche Cancelo, che ha ritrovato gamba: un recupero importante il suo.

Non mi dilungherò poi sulla ennesima rete di Cristiano Ronaldo, poi sostituito da Bernardeschi: il campione portoghese è già sul pezzo e sente l'odore di casa sua. Nella competizione più importante, il suo giardino, CR7 sa come muoversi e come fare male. Adesso testa e gambe in  Champions: l'Europa sarà un'altra storia, ancora tutta da scrivere.

Juventus v Frosinone Calcio - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.