La Roma ospita l’Atalanta: un nuovo inizio con qualche tabù da sfatare

Nel posticipo le due compagini andranno in scena all'Olimpico. Tra numeri e statistiche l'Atalanta proverà a confermarsi, la Roma a invertire la rotta in casa

di Luca F
Luca F
(47 articoli pubblicati)
Stadio Olimpico Roma

Si riparte dall'Olimpico. Il pubblico di casa riabbraccerà nuovamente i calciatori dopo una lunga estate senza calcio, voglioso di portarsi a punteggio pieno dopo due giornate e di ritrovare una vittoria che in casa manca dallo scorso 2 maggio, quando Di Francesco si impose su Klopp per 4-2, ma fu un risultato insufficiente per evitare al Liverpool la finale di Champions League. 

Si riparte dall'Atalanta, la compagine più in forma del campionato, con più minuti nelle gambe visto le cinque partite giocate in Europa League. La squadra di Gasperini, da anni un osso duro per i giallorossi, vanta dei precedenti molto favorevoli, avendo vinto tre delle ultime sei partite contro la Roma in Serie A (due pareggi e una sconfitta nelle altre tre), tanti successi quanti nei precedenti 18 confronti nella competizione, e negli ultimi quattro all'Olimpico la Roma non ha mai soddisfatto il proprio pubblico (2 pareggi e 2 sconfitte contro i nerazzurri), l'ultima vittoria risale al 2014. 

Si riparte dall'Olimpico, cercando di migliorare le brutte prestazioni della scorsa stagione: paradossalmente è qui che la Roma ha perso più punti, e nella lista di cosa da migliorare il rendimento in casa è sicuramente in cima, ciononostante  è imbattuta da otto partite in campionato (dalla sfida di aprile contro la Fiorentina, e da quattro la porta è inviolata): e curiosamente si tratta della striscia aperta senza sconfitte più lunga tra le squadre attualmente in Serie A. 

Sarà la duecentesima partita per Di Francesco in Serie A, un traguardo importante per un ex-calciatore che non aveva fin dal primo giorno le idee chiare sul proprio futuro; non una vocazione spontanea ma una scelta meditata. Carriera iniziata prima con il Lecce in A, e poi continuata col Sassuolo in Serie B, la promozione, la salvezza, una sorprendete stagione culminata con la qualificazione in Europa League ed infine la chiamata della Roma.  Il prestigioso traguardo arriverà proprio contro la squadra affrontata più volte da tecnico giallorosso  (11 partite insieme ad altre quattro formazioni, per batterla di nuovo potrà puntare sul suo pupillo, Edin Dzeko, anch'egli un esperto della sfidata, essendo l'Atalanta  l’avversaria contro cui ha giocato più minuti dal suo arrivo in Serie A). Di Francesco sta iniziando la stagione più importante: quella in cui dovrà tenere la testa a galla in zona Champions (non gli si chiede mica di vincere il campionato), centrare gli ottavi di Champions (l'appetito verra mangiando), lanciare i tanti giovani in rosa. Si riparte dalla prima in casa, un nuovo inizio con qualche tabù da sfatare. 

Fonte: l'autore Luca F

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.