La panchina di Rino e Luciano non e’ a Milano

Stagione imbarazzante  per il focoso Ringhio ed il  filosofo di Certaldo,le Milanesi meritano di meglio

di Luca Sala
Luca Sala
(201 articoli pubblicati)
FC Internazionale v AC Milan - Serie A

Ho avuto ampiamente modo di esprimere il mio pensiero assolutamente contrario sui 2 allenatori fin dal principio , anche  da queste colonne,figuriamoci come la possa pensare  a fine stagione quando il danno e' ormai  fatto.

Non si possono proprio sentire frasi del tipo "Milan & Inter tornano finalmente in Champions League" , vorrei proprio sapere che bella scoperta sarebbe , se e' vero come e' vero che  mi sento sportivamente male se penso alla Grande Internazionale Milano  o all' AC Milan   prima squadra italiana a vincere la Coppa dei Campioni, due  rappresentative di caratura mondiale guidate da autentici maestri come Herrera o il Paron Rocco.

Piu' recentemente non e' che le cose siano tanto peggiorate , almeno riferendoci allo sfavillante ventennio Berlusconiano per i rossoneri o al magnifico Triplete Morattiano dei neroazzurri , idealmente a chiudere il magico cerchio delle vittorie milanesi in Champions League proprio con l'Inter di Mourinho.

Ebbene il confronto con la coppia di allenatori attuali  non depone certamente a loro favore,  apparendo  impietosi e imbarazzant  qualsiasi accostamento o visione si possano fare in loro difesa.

Comincerei da Luciano Spalletti ritrovatosi per caso a giocarla fin da quest'anno la Champions, ma evidentemente incapace di conservarla, uscendo quando era piu' facile rimanerci, con il capolavoro assoluto di concedere il bis pure nell'Europa League di riparazione.

Il dilemma Icardi non c'entra nulla, il tecnico toscano infatti ha evidenti limiti tecnici e manca di idee e non si salva nemmeno con la vittoria nel derby  ,un autentico episodio secondo me che non rimedia di sicuro una stagione sciagurata, anche in caso di qualificazione Champions.

Veniamo quindi al caso Gattuso, il Gennaro Nazionale che tanto piacerebbe ai duri e puri appassionati milanisti.

Il condizionale e' d'obbligo, oggi non a caso leggo di velate critiche da parte del guru Arrigo Sacchi che pure ha speso belle parole,a mio avviso avventate, proprio su di lui. Sembra accorgersi solo ora che il calabrese difetta di schemi e fantasia, quando tutti non possono non essersi accorti che il ciclo favorevole del Milan sia stato dovuto esclusivamente alla strabiliante vena realizzativa di Piatek ,non a caso rimasto a bocca asciutta nel derby e anche prima ,con il risultato da tutti conosciuto.

Peraltro la stessa mano del tecnico si era vista benissimo  con la pochezza, anzi la nullita' di palle servite al povero diavolo Gonzalo Higuain autentico capro espiatorio mai servito, come del resto il Pistolero polacco , di sufficienti palloni da parte di una squadra che improvvisa giocate ma assolutamente mai lo straccio di un gioco corale.

Ergo se ne deduce che il destino dei due allenatori sia segnato a favore di allenatori ben piu' ricchi di idee e visione calcistica, tipo il sampdoriano Marco  Giampaolo al  Milan e il mio vecchio pallino Antonio Conte per l'Inter, due mister veramente da Champions League!

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 1 anno

    Unico pezzo che si schiera contro i due allenatori senza fare sconti proprio a nessuno.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.