Si comincia a vedere finalmente un calcio offensivo in casa Juventus

Lanciata la sfida a una Inter rigenerata da Conte, la squadra di Sarri sembra proporre finalmente una idea positiva di gioco dopo l'oscurantismo di Allegri

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(318 articoli pubblicati)
Juventus v Tottenham Hotspur - 2019 Inte

Il calendario è intenso, mentre l'Autunno tarda ad arrivare e il caldo che ancora fa capolino sull'Italia brucia energie e muscoli, ma il nostro campionato di serie A già ha espresso quello che sarà il leitmotiv: saranno Inter e Juventus a contendersi lo Scudetto, con il Napoli a fare da guastatore.

La vera novità è infatti la competitività dell'Inter, che ha comprato il vero fuoriclasse della panchina almeno a livello di torneo italiano: Antonio Conte. Unico allenatore, dopo Josè Mourinho, capace di creare unità di intenti  e una idea di calcio ben precisa in una piazza storicamente pronta a sfasciarsi alla prima difficoltà. A livello di rosa, è ovvio, i nerazzurri non sono in grado di paragonarsi a una Juventus che però ha anche l'obiettivo Champions, unica cosa che conta davvero per la società piemontese. Il gap potrà essere, e sarà colmato, solo dalla caparbietà del tecnico pugliese e dall'idea di concentrarsi sul torneo di serie A.

Un piacevole ritorno, il duello Inter-Juventus, che servirà per aumentare i giri del motore di un torneo negli ultimi anni fin troppo noioso: domenica prossima a San   Siro si capirà molto.

Ma come sta la Juventus? I  Campioni d'Italia come stanno vivendo il dopo Allegri?

Sarri ha imposto finalmente una nuova filosofia, molto più offensiva. Un gioco che ancora si intravede, ma è una idea brillante di calcio molto propositivo. Ci vorrà del tempo, è chiaro, ma il tecnico toscano sta dimostrando piano piano di poter  far bene nella difficile piazza di Torino.

I tifosi, illusi dalla fasulla idea di Guardiola in panca (una delle più grandi bufale della storia del calcio a cui molti giornalisti accreditati hanno incredibilmente creduto) e dalla illusione (un po più incredibile) dell'arrivo di   Neymar in bianconero, hanno guardato e guardano a tutt'oggi  a Sarri come a un nemico in casa. Il Dio Denaro ha provveduto a eliminare ogni tipo di filosofia sia chiaro, e tutti abbiamo un prezzo, ma il professionista è serio nel suo lavoro e finalmente dopo anni di non calcio allegriano qualcosa si vede.

L'unica nota dolente un mercato con qualche lacuna di troppo (perchè prendere Pellegrini e girarlo in prestito privandosi anche di Spinazzola?) soprattutto sulle fasce difensive, che sono state sopperite da idee nuove. Bello vedere ieri l'ottimo Matuidi giocare terzino sinistro una grande partita contro la Spal, ma una riserva ad Alex Sandro manca davvero.

Anche Dybala è stato rilanciato al posto di Higuain, e il gioco è divenuto più brillante anche se il Pipita è tornato a Torino motivatissimo.

Purtroppo il problema attuale dei bianconeri è l'eccessivo numero di infortuni muscolari dovuti a un errore molto comune negli ultimi anni: le tournée in  America per raggranellare qualche soldo. In genere scadenti, le preparazioni senza una logica con partite a 42 gradi hanno creato sempre dei seri problemi e  anche quest'anno ciò è accaduto.

Il calcio invece proposto è divenuto piacevole: tocchi di prima, difesa altissima, cultura dell'attacco. Una vera innovazione dopo il catenaccio di Allegri, odiato da una gran parte dei tifosi per il suo calcio asfittico.  I nuovi acquisti si stanno inserendo:  Ramsey sembra davvero un innesto di qualità, mentre De Ligt dopo un avvio titubante  sta cominciando a capire il nostro calcio e sembra sempre più a suo agio. Non sta andando alla grande Rabiot, che ha una struttura fisica imponente, ma arriverà anche il suo tempo.

In attesa della Champions,  che entra ufficialmente nel vivo, la Juventus comunque prosegue il suo  momento di crescita. Sarà l'anno giusto?  Lo scopriremo solo vivendo: ma questa è un'altra storia...

Triestina v Juventus - Pre Season Friend
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.