Ronaldo è il calcio: anche l’Empoli cade sotto il colpi di CR7

Il campione portoghese, finito il breve periodo di rodaggio, sta segnando a raffica ed è sempre più leader dei bianconeri che puntano alla Champions

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(130 articoli pubblicati)
Empoli v Juventus - Serie A

Quel tributo dei tifosi juventini per la rovesciata di Ronaldo nei quarti di finale della Champions League dello scorso anno all'Allianz è risuonato nelle orecchie del portoghese per mesi: è stato anche per quello che CR7 ha deciso di accettare l'offerta della Juventus e venire a Torino.

Arrivato per l'immensa gioia dei tifosi bianconeri, il pluri Pallone d'oro, giunto sotto la Mole grazie all'intercessione del presidente Agnelli e di  Fabio  Paratici, ha portato grande entusiasmo a tutto il movimento sportivo italiano in un momento davvero nero culminato con l'umiliazione della eliminazione azzurra dai mondiali di calcio.

Alla fine però è stata sempre la solita storia: l'Italia si è subito divisa in juventini e anti-juventini.

Gli avversari dei bianconeri, a  zero titoli ormai da un settennato e a digiuno di qualsivoglia trofeo, con i loro supporters che provano estremo piacere per ogni sconfitta (una soddisfazione ahimè per loro molto rara) della squadra ora di Massimiliano Allegri hanno subito deriso e contestato gli avversari per questa scelta.

Ronaldo, dicevano, è vecchio e in Italia non farà quei goal che faceva in Spagna e in   Champions League. E poi il bilancio ne risentirà, affermavano ancora, perché è una spesa assurda per un trentatreenne.

I detrattori poi sono esplosi perché nelle prime gare Cr7, che aveva bombardato i portieri nelle prime partite senza fortuna, era rimasto a secco ed era stato espulso (in maniera ingiusta per la massima gioia dei nemici della zebra) a Valencia nel giardino di casa della   Champions.

Secondo costoro  c'erano tutti i crismi per  il disastro sia sportivo che economico della Juventus, che aveva perso per scelta economica e tecnica,  il colpo stellare di due anni prima che andava sotto il nome di Gonzalo Higuain.

Aggiungiamoci poi la inchiesta per stupro scoppiata in America, come una bomba ad orologeria, il caso "Mayorga": una approfittatrice che esauriti i soldi estorti molti anni prima a Las Vegas a Ronaldo ha voluto fare credere  al mondo di essere sconvolta e scossa per un rapporto in verità consenziente (come dimostrano le immagini che sono venute fuori), cercando invano di ottenerne altri. Caso che si sta sgonfiando giorno dopo giorno e che presto verrà dimenticato.

Nonostante tutto questo e tutti questi nemici lo juventino ha continuato a credere nella grande stella di  CR7 che, come sempre, ha parlato sul campo.

Sette reti in dieci gare, in effetti, al primo anno in Italia sono un bottino misero (si fa per dire!!!): Ronaldo è il giocatore che ha permesso ai bianconeri di alzare l'asticella anche in Champions, come ha dimostrato l'impresa di Manchester all'Old Trafford!

Con lui sempre in campo, Allegri (a parte qualche rigurgito di inutile catenaccio con l'innesto nei minuti finali in Inghilterra ed a Empoli di Barzagli) ha dovuto mettere i suoi sempre all'attacco per la gioia dei tifosi che erano furiosi dopo alcune inquietanti gare della scorsa stagione contro il Tottenham e il Napoli: i giocatori sono tutti cresciuti e  i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

E poi Cristiano   Ronaldo è il calcio: la rete di  Empoli per preparazione, tecnica, forza è un esempio per tutte le scuole calcio.  E non si può parlare di fortuna perché il campione portoghese di reti così ne ha fatte a centinaia.

In attesa di scrivere pagine ancora più importanti, i tifosi bianconeri gongolano con l'obiettivo Champions che finalmente sembra raggiungibile.

Ma questa è, e speriamo sarà, un'altra storia.

Empoli v Juventus - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.