La prima di Pirlo alla Juventus è una piacevolissima sorpresa

L'esordio dal primo minuto di Frabotta, l'accantonamento definitivo di Pellegrini, una difesa solida e l'ottimo McKennie: ottimi segnali per i bianconeri"

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(349 articoli pubblicati)
Juventus v UC Sampdoria - Serie A

Nonostante i pochi giorni di preparazione, un organico ancora incompleto e soprattutto la mancanza di una punta classica che possa riempire l'area di rigore, la prima di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus è ampiamente positiva.

Al netto di un prevedibile calo fisico nella ripresa e con molte sorprese in campo, anche dal punto di vista della disposizione e delle scelte tecniche, vincere con la Sampdoria di Ranieri non era assolutamente scontato alla vigilia.

Ci sarà da lavorare, è chiaro, ma con il recupero degli assenti, con un mercato ancora aperto per due settimane, è una Juventus che può ancora dire la sua in questa stagione.

Andrea Pirlo mostra coraggio contro i doriani e sceglie Frabotta, romano classe 99, sconosciuto ai più sulla fascia sinistra: è una scelta importante e rischiosa, almeno da fuori. Luca Pellegrini infatti è stato considerato attualmente non idoneo a sostituire Alex Sandro infortunato, ed è in partenza perché il tecnico non lo ritiene all'altezza in questo momento. La scelta del laterale dell'under23 è vincente, anche De Sciglio (che sembrava sicuro partente) deve cedere il passo alla sorpresa di giornata. E' il primo marchio dell'ex campione del Mondo sulla squadra bianconera, che mostra idee chiare e visione del futuro!

La difesa è a tre, con Danilo terzo di difesa sicuramente anello debole al momento (in attesa di Demiral e De Ligt tutt'altra cosa...), ma finalmente, dopo un anno di scandalosi sbandamenti della retroguardia di sarriana memoria, si è vista solidità: bastava poco, il famoso equilibrio di cui parlava l'ex tecnico Allegri. Finché il fiato ha retto, nessun rischio per l'impronunciabile portiere polacco!

A centrocampo ottimo esordio per McKennie, che con Ramsey è apparso il più in palla: pressione altissima, ritmo importante finché le gambe hanno girato, anche se con qualche imprecisione l'americano è sembrato un ottimo recupera palloni. Nella zona nevralgica del campo però è allarme doppioni, manca una mezzala di gamba per completare il reparto: se si vuole giocare a tre e non a due occorre un atleta capace di ribaltare il fronte senza esagerare troppo con il fraseggio.

In avanti, tralasciando il mostruoso Cristiano Ronaldo (per il quale non basteranno mai gli appellativi di fenomenale campione), ha esordito in una posizione inusuale Kulusevski, con la rete che ha sbloccato il risultato degna del miglior Dybala (assente per infortunio).

E la Sampdoria? Poca cosa e pericolosa quando le gambe dei Campioni d'Italia hanno smesso di girare per la troppa fatica. Ma non era sicuramente la Juventus l'avversario più semplice per fare punti, quindi nessun allarme in casa blucerchiata, destinata a un torneo tranquillo dopo le paure della scorsa stagione.

In questa fase di stagione, anomala e senza una reale preparazione estiva, era importante per i bianconeri scudettati, cominciare con il piede giusto facendo più punti possibili. Pirlo ha mostrato di possedere idee e conoscenze tecniche per potere fare bene sulla panchina più importante e scottante d'Italia, dove vincere è l'unica cosa che conta (il vecchio motto di Boniperti) ma dopo l'appetito dei tifosi deve essere soddisfatto anche dal punto di vista di uno spettacolo che negli ultimi anni è spesso mancato.

E' ancora presto, ma potrebbe essere una nuova piacevole storia da raccontare e vivere nei prossimi mesi.

Vedremo come andrà!

Juventus v UC Sampdoria - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.