Mandzukic, rinnovo fino al 2022 per respingere i rumors cinesi. Il punto sul mercato

Il croato di fatto chiuderà a Torino la sua carriera, mentre la Juventus sonda il mercato per Romero e per la sorpresa Davinson Sanchez degli Spurs

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(299 articoli pubblicati)
Juventus v SSC Napoli - Serie A

Continua a tenere banco la programmazione per il futuro e il calcio mercato per la Juventus.  La squadra bianconera ha una sua visione e l'arrivo di   Ramsey indica una strada anche per le valutazioni dei dirigenti bianconeri sul futuro.

Su questa base, Mario Mandzukic è pronto a prolungare forse oltre più rosea previsione, fino al 2022, vale a dire quando avrà 36 anni, un accordo che arriverà fino al termine della sua carriera, praticamente arrivando ad essere bianconero a vita. Per il croato che aveva grosse offerte dalla Cina sarebbe un grosso riconoscimento visto che non è più giovanissimo ma che sta segnando in questa stagione alcune delle sue migliori prestazioni in assoluto. 

Super Mario in stagione è risultato assolutamente decisivo, ha segnato in quasi tutti gli scontri diretti ed ha aumentato la sua media gol in maniera devastante. Tutti gli allenatori avversari lo vorrebbero con loro e lo invidiano a Massimiliano Allegri perché riesce ad abbinare tecnica, forza, capacità realizzativa.  I rumors cinesi ci sono, dalla Cina offrirebbero al croato un ricco contratto, molto superiore di quello che potrebbe ricavare a Torino, ma l’attaccante al momento non ha intenzione di dire si e sembra orientato verso il classico “no good” al mondo orientale. Chiaramente altri 4 anni come quello di oggi sono difficili da ripetere, ma Mandzukic è quel qualcosa come Chiellini, Barzagli, ma anche lo stesso Buffon, campioni oltre l’età che insegnano ai giovani come si vince e quei campioni non hanno una carta  di identità.

In chiave futuro la società del presidente Agnelli è completamente convinta da Cristian Romero. L’intenzione è quella di chiudere a gennaio per luglio, magari dopo un incontro con Preziosi nei prossimi giorni dopo che il numero uno del Genoa tornerà dalle vacanze. La valutazione è di 20 milioni, l’eventuale trasferimento del centrocampista Sturaro (sarebbe un ritorno) in rossoblu potrebbe essere comunque staccato dall'operazione Romero. E non si può escludere l’individuazione di qualche altra contropartita tecnica per il presente o per il futuro. Romero ha convinto la Juve proprio nel giorno del suo esordio a Torino contro i bianconeri, da quel momento è stato seguito e apprezzato sempre più. 

Il calciomercato della Juventus è anche pronto a cambiare repentinamente strada e obiettivi. Già, perché se da una parte Fabio Paratici ha già ben in mente i suoi “preferiti” che vorrebbe portare a Torino, dall'altra non ha timore di cambiare drasticamente rotta se dovesse accorgersi che una pista si sta facendo troppo complicata o dispendiosa. Potrebbe essere il caso di Matthijs de Ligt, il prescelto della Juve come prossimo colpaccio per la difesa. I bianconeri stanno trattando il giovane centrale olandese da tantissimo tempo anche con l’appoggio di Mino Raiola, ma nelle ultime ore l’affare si starebbe complicando a causa delle altissime cifre in ballo.

 L’Ajax ora chiede addirittura oltre 70 milioni per il cartellino del classe ’99, mentre l’entourage pretende per il proprio assistito almeno 7 milioni di euro netti a stagione. Inoltre, come riportato anche da Mundo Deportivo, ci sarebbe anche la commissione per Raiola, che ammonterebbe almeno a 10 milioni di euro. Richieste altissime, quasi folli, alle quali la Juventus potrebbe decidere di non sottostare. Ecco perché, proprio in queste ore, si stanno sondando anche le varie alternative: Paratici infatti ha vari assi nella manica e il suo taccuino è pieno di nomi, come per esempio quello di Davinson Sanchez, colosso difensivo del Tottenham, fortemente sponsorizzato anche dal suo connazionale Cuadrado. Il 22enne costerebbe circa 50 milioni, un affare più semplice di quello relativo a de Ligt. Discorso simile per un altro grande obiettivo del calciomercato della Juve, Isco. Lo spagnolo piace sia alla dirigenza che soprattutto ad Allegri, ma il Real Madrid continua a sparare altissimo.

Chelsea v Tottenham Hotspur - Premier Le
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.