L’alieno della Juve è Cancelo, Lazio battuta 2-0

Una grande partita del terzino portoghese lancia i bianconeri, a segno con Pjanic e Mandzukic. CR7 bene l'ultima mezz'ora

di Marcello Lavetti
Marcello Lavetti
(94 articoli pubblicati)
Juventus v SS Lazio - Serie A

Fenomenino.  Ti aspetti un alieno venuto da Finisterra e alla fine arriva, solo che è quello che non ti aspetti. Nella vittoria allo Stadium c'è tanto Cancelo è una spruzzata di Cristiano Ronaldo, in una partita resa difficile da una Lazio senz'altro più registrata nei meccanismi ma non in grado di fronteggiare tutte le armi offensive di Allegri. La Signora ha vinto in stile Real Madrid degli ultimi anni, ovvero senza troppo convincere nella manovra ma semplicemente lasciando che i suoi solisti decidano di prendersi il palcoscenico quando ritengono giunto il momento.

Gira la palla. Partono meglio i biancocelesti, che pressano alto e riescono ad arrivare velocemente nei pressi dell'area bianconera, dove però trovano l'opposizione del muro costituito da Chiellini e Bonucci, entrambi invalicabili come ai tempi belli della BBC. La Juve tenta il giro palla per cercare di liberare uomini al tiro, pasticcia molto con i passaggi ma riesce comunque il modo di rendersi pericolosa grazie a Khedira, che trova il palo al diciottesimo dopo uno dei suoi devastanti inserimenti. Immobile spreca un paio di ripartenze interessanti, nel mezzo delle quali arriva il vantaggio juventino firmato da Pjanic, che punisce Strakosha con un meraviglioso destro da fuori area a seguito di assist involontario di Wallace. L'eburneo centrale di Inzaghi è peraltro autore di una grandissima prestazione in marcatura su Ronaldo, che riesce a tirare in porta solo al minuto quaranta. Il guaio del campione di Madeira è che non è ancora in condizione e non lo aiuta affatto la catena di sinistra, con un pessimo Alex Sandro e un Matuidi tanto provvidenziale nei recuperi quanto impreciso negli appoggi.

Il tornado Joao. Il primo quarto d'ora della ripresa vede una Juve bassa e in balia dell'aggressività laziale, un bel tiro a girare di Luis Alberto spaventa Szczesny.  Poi succedono tre fatti fondamentali: Douglas Costa prende il posto del generoso Bernardeschi, CR7 decide che è ora di lasciare il segno sul match e Cancelo comincia a sgommare sulla fascia destra come faceva il miglior Dani Alves. L'esterno ex Inter aveva già partecipato all'azione della prima rete, ma è ancor più determinante in occasione della seconda segnatura, dove una splendida discesa termina con l'assist sul quale Strakosha anticipa Ronaldo, lasciandogli comunque la palla sui piedi che pur se goffamente finisce  poi a Mandzukic che insacca comodamente. Se CR7 disputa un'ottima mezz'ora finale, costringendo anche il portiere laziale ad un bellissimo intervento su tiro effettato, non meno incisiva è la prova di Douglas Costa, che duetta a meraviglia con Cancelo facendo a fette Radu e Acerbi. Il due a zero è la mazzata che affonda una Lazio ordinata ma poco efficace nei suoi uomini migliori, specie un nervoso Milinkovic-Savic. Per Allegri buone notizia sulla solidità difensiva e sulla crescita di condizione di Khedira e Matuidi, meno brillanti le prestazioni in mediana del subentrante e falloso Emre Can  e pure quella di Pjanic, bel gol ma poca sostanza forse a causa di un fastidio che lo costringe poi ad abbandonare il campo. Se Cristiano Ronaldo  pare oggi ad un 60% della forma che gli basta però  per regalare un paio di perle d'autore, a prendersi la scena ci sono stati comunque altri protagonisti che partendo dall'inizio (Cancelo) o entrando a partita in corso (Douglas Costa), hanno fatto la differenza. E pensare che non ha giocato gente del calibro di Cuadrado e Dybala. È una questione di alchimia, quando Allegri troverà quella giusta allora la Juve farà davvero tanta paura, in Italia ma forse ancor di più in Europa.

Fonte: l'autore Marcello Lavetti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.