La Juve non si ferma mai. Mandzukic affonda linte

La squadra di Allegri batte un'Inter ottima per un'ora ma incapace di affondare il colpo. Grande Cancelo, CR7 non in giornata.

di Marcello Lavetti
Marcello Lavetti
(86 articoli pubblicati)
Juventus v SS Lazio - Serie A

Gli implacabili. Se nemmeno la miglior Inter vista fin qui in campionato  riesce a portare via punti ad una Juve distratta per quasi un'ora e con il peggior Ronaldo della stagione, allora significa che la sentenza sul Campionato è scritta o perlomeno ben avviata a conclusione anticipata. Ancora una volta è emersa l'inarrivabile qualità dei bianconeri, contro un avversario messo molto bene in campo ma che non possiede tanti giocatori in grado di fare la differenza. Il gol mangiato da Gagliardini nel primo tempo, con una sbilenca conclusione che colpisce il palo quando era davvero facile segnare, segna il divario con chi nel medesimo ruolo può schierare gente come Bentancur, Matuidi o Emre Can.

Brozo da urlo. Il primo tempo è adrenalinico con continui ribaltamenti di fronte e con un'Inter compatta e meglio disposta in campo, che ha il torto grave di non punire una Juve distratta e molle che vive delle iniziative dei singoli ma che paga l'inferiorità a centrocampo dinanzi al 4-5-1 di Spalletti. Dybala non trova mai la posizione, mentre dall'altra parte c'è un Brozovic immenso che dispensa lanci di assoluta precisione ed inoltre si produce in un paio di recuperi di lusso davanti alla porta di Handanovic. La Juve resta a galla grazie ad un super Chiellini che anticipa Icardi su un cross al bacio di Perisic, poi verso la mezz'ora c'è il clamoroso spreco di Gagliardini che non sfrutta una grande assistenza di Icardi. Maurito e Perisic riescono ad ostacolarsi a vicenda sprecando un'altra occasione golosa prima che Chiellini conceda il bis murando Joao Mario. La Signora vive sulle iniziative di Cancelo, che parte a destra ma che passa presto dall'altra parte scambiando la posizione con De Sciglio, intuizione felicissima di Allegri che darà i suoi frutti nella ripresa.  Un paio di capocciate di Mandzukic ed un miracolo di Brozovic su Bentancur sono il meglio che i bianconeri riescono a fare prima che Irrati mandi tutti negli spogliatoi.

Mario non perdona. L'Inter finisce la benzina dopo un'ora, lasciando campo alle iniziative dell'ormai sempre più convincente Bentancur e consentendo a Matuidi di spingere con convinzione e di duettare con Cancelo, che al minuto sessantacinque mette il pallone del vantaggio sulla testa d'oro di Mandzukic.  Spalletti tenta il tutto per tutto inserendo Keita e Lautaro Martinez, ma ad avere le maggiori opportunità è più la Signora grazie alle praterie di campo che però Dybala e Cristiano non sfruttano  a dovere. La Joya è nervosa al momento del cambio con Douglas Costa, che crea il panico con un paio di sgommate. Allegri sostiene che il ruolo perfetto per Paula sia quello di trequartista, ma questa partita così come altre sembra raccontare una verità diversa, e cioè che da seconda punta l'argentino riesce a dare il meglio di sé. CR7 è parso stanco, forse meglio cominciare a farlo rifiatare

Due punte per ripartire. Stante l'assenza di una mezzala con qualche gol nei piedi e con il Ninja out, forse sarebbe il caso che Spalletti puntasse con maggior convinzione sull'impiego di un secondo attaccante da affiancare ad Icardi. Keita pare al momento più in palla di Lautaro, cio' che conta è evitare di sprecare prestazioni di livello assoluto come quella contro la Juve a causa della mancanza di bocche da fuoco alternative a Maurito. Per l'Inter si tratta di una sconfitta a testa alta, da cui prendere il buono di una squadra perfetta per almeno un'ora per compattezza e posizionamento dei singoli. Ora è tempo di concretizzare di più anche in vista della decisiva partita di Champions contro il Psv. Anche Allegri, al di là del risultato e del record di punti, ha qualche cosa da sistemare. Ma con una rosa così competitiva ogni difetto si può correggere.

Fonte: l'autore Marcello Lavetti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.