Juventus a un bivio: Allegri o Dybala, uno dei due è di troppo

La Joya ancora in panchina: una stagione lontano dalla porta e spesso dal campo. La gestione di Allegri sta mettendo in discussione la posizione dell'argentino?

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(179 articoli pubblicati)
Juventus v Genoa CFC - Serie A

Qualcosa di diverso si è visto dall'inizio della stagione. La partita di Torino tra Juventus e Parma ha risollevato di nuovo altri dubbi sulla gestione di Paulo Dybala da parte di Massimiliano Allegri. Il fantasista della Juve ha guardato il match contro gli emiliani dalla panchina per tutti i novanta minuti di gioco. Musi lunghi e di corsa dentro lo spogliatoio. 

L'allenatore bianconero, dopo la clamorosa sconfitta di Bergamo in Coppa Italia, ha deciso di affidarsi a Cristiano Ronaldo, al rientrante Mario Mandzukic e a Douglas Costa contro i ducali. Alla fine del primo tempo, Allegri ha cambiato Costa, acciaccato, con Federico Bernardeschi, preferendolo a Dybala. Stessa sorte per l'argentino dopo l'infortunio del numero 33, sostituito con i muscoli di Emre Can. 

Dybala non segna in Serie A da novembre, e in stagione i suoi gol sono stati 7 in 27 partite, dei quali 5 in Champions League. La posizione dell'attaccante, 26 gol la scorsa stagione, è cambiata con l'arrivo di CR7. Il portoghese ha bisogno del sostegno di Mandzukic per rendere al meglio. nel 4-3-3, il posto rimanente è solo uno. Con Dybala come giocatore a tuttocampo, con licenza di cucire gioco e giocate tra centrocampo e attacco. 

Ciò ha portato il raggio d'azione dell'argentino molto più lontano dalla porta. I 2 gol in campionato, confrontati con i 22 in 33 presenze del 2017-2018, sono numeri che fanno pensare. O la gestione di Dybala da parte dell'allenatore è sbagliata, o il rendimento della punta è sensibilmente peggiorato rispetto alle ultime stagioni. 

Le prestazioni del dieci bianconero non sono state esaltanti, tranne in un paio di occasioni in Champions. Certo è che fa alzare le sopracciglia vedere un giocatore con la tecnica e la fantasia di Dybala così lontano dalla porta e così lontano dai suoi standard. Ora gli acciacchi fisici di Douglas Costa e Bernardeschi potrebbero ridargli una maglia da titolare per la trasferta a Sassuolo. Che le strade di attaccante e allenatore però si separino già a giugno, dopo quattro anni di amata sopportazione reciproca?

Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.