Alessandro Del Piero fa 46: auguri capitano e campione per sempre

Uno dei "10" più grandi di sempre in maglia bianconera fa gli anni: ricordi, vittorie, delusioni e anche tanto grande calcio mostrato a tutti gli appassionati

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(359 articoli pubblicati)
Alessandro

"La maglia numero 10 della Juve deve essere indossata, non ritirata. È bello che i bambini possano sognare di indossarla un giorno".

«La Juventus è casa mia, così come lo è Torino»

«Spesso giocavo da solo: passavo la palla a Cabrini, a Tardelli, a Scirea, duettavo con Platini»

Alessandro Del Piero, il 9 Novembre dell'anno più nero della nostra storia moderna, il 2020, ha compiuto 46 anni. 

Sei stato il mio campione preferito, ho mille ricordi legati a te e come tutti li lego ad altri, più o meno piacevoli della nostra vita, che associo a qualche sua prodezza.

Molti di noi si ricordano sempre dove erano la notte in cui hai piegato il River Plate nella finale di coppa Intercontinentale, era il 1996 ed ero in un letto di ospedale ma in quel momento mi sentii rinascere. Mi hai aiutato a rinascere con quella immensa gioia. All'epoca eri un ragazzo come me.

Poi mi ricordo di te in Germania, quando eri il Pelide Achille che all'improvviso a Dortmund, in quella serata indimenticabile contro la Germania facesti piangere, con quell'appassionante contropiede che nel 2006 stese definitivamente gli spocchiosi padroni di casa, una tifosa tedesca mentre tutti noi esplodevamo di gioia e la telecamera sembrava impazzita, ballava da sola. Diventammo Campioni del Mondo e ci abbracciammo tutti insieme e tu sollevasti quella Coppa incredibile.

E non scordo che sei rimasto con la Juventus anche in serie B contribuendo alla rinascita dei colori che hai amato: una scelta di cuore che pochi tifosi dimenticheranno. Hai legato da quel giorno il tuo nome in maniera indelebile ai colori bianconeri. Era il 2007 e fosti protagonista di quella stagione umiliante in cadetteria diventandone addirittura il capo cannoniere: "Adesso B...ast...A"!

Sempre a Novembre del 2008, ritornato a casa tua, in Champions League al Santiago Bernabeu di Madrid, segnasti una storica doppietta contro il Real Madrid: chi dimenticherà mai l'ovazione ricevuta da tutto lo stadio madridista?

Hai poi attraversato gli anni bui dei Del Neri, Ferrara e Zaccheroni, per poi chiuderli con una delle tue punizioni nella prima stagione di Antonio Conte con quella punizione indimenticabile contro la Lazio che di fatto cucì il primo di nove Scudetti consecutivi sulla maglia che lasciavi.

Scusa se ti do del tu, ma sei stato l'esempio. Il campione. Il sogno che si realizza.

I numeri poi spiegano quello che ricordi ed emozioni non possono fare: hai indossato 705 volte la maglia della Juventus, segnando 290 gol. Ecco perché sei e rimarrai un simbolo.

Buon compleanno!

Final Italy v France - World Cup 2006
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.