Scambio Icardi-Higuain: conviene davvero solo alla Juventus?

Se l'Inter è ambiziosa come afferma di essere, non può fare questa operazione

di Antonio Casu
Antonio Casu
(30 articoli pubblicati)
Icardi-Higuain

La prima telenovela di mercato è arrivata all'alba di un'estate che si preannuncia rovente.  La Juventus, abile negli ultimi anni nello strappare i migliori giocatori alle principali rivali nazionali (Pjanic alla Roma, Higuain al Napoli), avrebbe messo nel mirino Mauro Icardi, punta di diamante dell'Inter di Spalletti. Con un'offerta che avrebbe del clamoroso: 50 milioni di euro più il cartellino di Gonzalo Higuain, valutato intorno ai 60 milioni. 110 milioni in tutto. Gli stessi della clausola rescissoria dell'attaccante nerazzurro, esercitabile tuttavia solo all'estero.  L'Inter non conferma né smentisce, così come l'entourage dell'argentino. Il club nerazzurro, costretto a fare i conti con il FPF e a portare a casa 40 milioni di plusvalenze entro il prossimo 30 giugno, ci starebbe pensando seriamente. Ma rischia di perderci. Tantissimo. 

Il pensiero della Juventus è chiaro: Higuain, acquistato due anni fa dal Napoli per 90 milioniè in discussione e cederlo ora potrebbe essere la soluzione migliore.  Le 23 reti in 50 presenze nella stagione appena conclusa non soddisfano fino in fondo e la finestra di mercato in arrivo è una delle ultime in cui evitare una pesante minusvalenza. Il Pipita, trentenne,  guadagna 7,5 milioni di euro a stagione, ha un contratto in scadenza nel 2021 e sembra non essere più l'uomo giusto per guidare l'attacco di una squadra che ha messo nel mirino l'ottavo scudetto consecutivo e una Champions League che manca dal lontano 1996.  Icardi, al contrario, è reduce da una stagione straordinaria, conclusa con 29 reti in campionato e il titolo di capocannoniere. Ha appena compiuto 25 anni, guadagnerà 4.5 milioni di euro all'anno fino al 2021 e ha dimostrato di essere un cecchino implacabile. 

Fermarsi a questi numeri, tuttavia, è pericoloso: il dislivello tra i due attaccanti non è così pesante. Soprattutto ora. Higuain ha un'esperienza internazionale che Icardi, convocato solo per quattro volte dalla nazionale argentina e mai sceso in campo in Champions League, non ha. È più utile del connazionale nella fase di costruzione, con un raggio d'azione molto più ampio. Ha 30 anni, è nel pieno della maturità calcistica e dal punto di vista tecnico non rappresenterebbe certo un downgrade per l'Inter, il cui progetto necessiterebbe dell'esperienza di un top player del genere. Nonostante ciò, i rapporti di forza nell'eventuale scambio sono chiari. E pendono dalla parte della Juventus. 

La considerazione sorge da un quesito: cosa vuole fare l'Inter da grande? Se la prospettiva è riaffermarsi in modo deciso in Italia e in Europa, sarebbe una pessima scelta cedere ai rivali storici un venticinquenne che ha già vinto per due volte la classifica marcatori della A e ha messo a segno 107 reti in 182 presenze. Così come affidarsi ad una punta che con ogni probabilità ha già dato il meglio di sé ed è destinato a calare nelle prossime stagioni.  Higuain servirebbe all'Inter più di quanto sarà ancora utile alla Juventus, ma non a queste cifre. Icardi, al contrario, garantirebbe alla Vecchia Signora gol e prospettive, rischiando di ampliare ulteriormente l'enorme divario tra le due squadre. L'Inter dovrà sacrificare qualcuno sull'altare del FPF e forse sarà lo stesso Icardi, ma siamo davvero sicuri che nessuno all'estero voglia investire 110 milioni di euro su uno come lui?  I dubbi sono tanti. Forse troppi. In ogni caso questa telenovela è ancora alla prima puntata e l'estate sarà lunghissima. Staremo a vedere. 

Fonte: l'autore Antonio Casu

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.