A San Siro si rivedono le stelle

A San Siro l’Inter ospita il Barcellona e riesce a conquistare un importante pareggio

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(5 articoli pubblicati)
San Siro

CUORE, GRINTA ED EMOZIONI – Lo slogan dell’ultima campagna abbonamenti dell’Inter è stato “A riveder le stelle”: un chiaro riferimento al ritorno della squadra nerazzurra in Champions League dopo sei lunghissimi anni. I tifosi interisti hanno aspettato a lungo questo ritorno alla competizione europea per potersi riconfrontare con i club più forti del Mondo e magari riuscire a dire loro “eccoci tornati, noi ci siamo ancora”. È proprio quello che è successo martedì sera allo stadio Giuseppe Meazza. La squadra di Luciano Spalletti ha affrontato in casa il Barcellona di Valverde, e lo ha fatto con l’appoggio straordinario dei suoi tifosi, a testa alta, con la consapevolezza di essere inferiori sul piano del gioco ma di poter competere ugualmente con gli avversari per quanto riguarda cuore e grinta, due aspetti che ormai fanno parte dell’Inter dalla scorsa stagione.

LA PARTITA – La partita sembra essere molto simile a quella dell’andata al Camp Nou: il Barcellona ha il pieno possesso del gioco, attacca e l’Inter cerca di resistere grazie alla sua difesa per poi tentare di ferire i blaugrana con ripartenze improvvise. L’Inter, rispetto alla partita di andata, ha un Nainggolan in più, cosa che non risalta molto all’occhio anche a causa della prestazione non molto positiva del belga dovuta ad un infortunio probabilmente non smaltito appieno. Il Barcellona crea, Suarez spreca e il muro Inter regge per tutto il primo tempo. I problemi della squadra di Spalletti sembrano quasi aumentare quando il pallone è tra i loro piedi: il Barcellona effettuava un pressing asfissiante che spesso non ha permesso all’Inter di ripartire e nemmeno di superare la linea del centrocampo. Le poche volte che l’Inter si è fatta avanti è avvenuto sulle fasce grazie a delle buone iniziative di Politano e Perisic. Nel secondo tempo la situazione in campo resta uguale fino all’ 83’ quando è il Barcellona a colpire l’Inter in contropiede riuscendo così a trovare il gol grazie al neo entrato Malcom. Spalletti allora si gioca il tutto per tutto: fa entrare Lautaro Martinez e, proprio grazie a quest’ultimo, nasce il gol di Icardi che manda in delirio San Siro. Lautaro lotta e recupera il pallone che stava per uscire dall’area di rigore, si gira con una gran giocata e mette al centro il pallone per Vecino che tira, il tiro viene deviato e, nella confusione, la palla va a finire sui piedi di Mauro Icardi che prima controlla e protegge palla spalle alla porta e poi con il destro riesce a bucare la porta di Ter Stegen facendo passare il pallone sotto le gambe del portiere tedesco.

ASSENTE LA STELLA PIÙ LUMINOSA – Lionel Messi, dopo aver saltato la partita di andata, ha saltato anche questa, assistendo al match soltanto dalla tribuna. Questo Barcellona sembra poter fare a meno del giocatore più forte del mondo e questo deve far davvero paura a chi ha la pretesa di poter competere per vincere la Champions e la Liga. Ne è stato una prova il risultato schiacciante del classico disputatosi pochi giorni fa che ha visto il Barcellona vincere contro i campioni d’Europa in carica del Real Madrid con il risultato di 5 a 1. Messi è il giocatore più forte al mondo, ma la sua assenza sembra non pesare affatto. Come è possibile? Il Barcellona gioca da anni allo stesso modo, la cantera continua ad ottenere buoni risultati e a sfornare talenti pronti per giocare in prima squadra. Inoltre, il mercato degli ultimi anni non è stato di certo poco dispendioso. Pur con l’assenza del fenomeno argentino, Valverde ha l’imbarazzo della scelta per sostituirlo: Rafinha è stato impiegato proprio all'andata ed è stato decisivo con un suo gol, Dembelé ha giocato il ritorno e per alcuni momenti ha dimostrato di poter valere l’enorme cifra di 105 milioni più bonus sborsata dai blaugrana per accaparrarselo; e poi c’è Malcom che è stato oggetto di desiderio proprio dell’Inter quest’estate, salvo poi aver raggiunto l’accordo con la Roma per poi pentirsene e andare alla corte del Barcellona.

Icardi
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.