Non è solo una partita di calcio: Inter-Juventus rappresenta tutto

Odio tra le tifoserie, storia recente e passata, giocatori impassibili e disinteressati e il duello tra Conte e Sarri impensabile fino a poco tempo fa

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(314 articoli pubblicati)
Juventus v FC Internazionale - 2019 Inte

Inter-Juventus non è solo una partita di calcio: è vilipendio, mancanza di rispetto, offesa personale e familiare, sfottò di ogni genere e carte bollate e tribunali. Intercettazioni telefoniche e stalking nei confronti di potere e arbitri. Tutto e il contrario di tutto! Calciopoli del 2006 ha acuito la rivalità tra le due tifoserie, dando  fiato a perenni polemiche anche piuttosto stucchevoli.

La Juventus ha reagito alla retrocessione dopo i Mondiali vinti faticando a ricostruire, i nerazzurri hanno costruito sull'assenza della rivale più fastidiosa e accreditata arrivando a vincere il triplete. Poi la restaurazione bianconera ha portato alla creazione di un abisso che non ha lasciato spazio alle altre squadre. Un vero trauma per tutte le tifoserie che non avendo più  santi a cui appigliarsi hanno odiato sempre di più le zebre.

Ci sono bambini di 7/8 anni che sono convinti che in Italia possa vincere solo la Juventus, quando accadrà che ci sarà qualche altra società ad esultare per un titolo vinto in Italia ci sarò un grande ricorso a psicologi infantili per fare superare il trauma alle nuove generazioni. Un po come raccontare che Babbo Natale esiste, per poi scoprire che i regali te li fanno  i tuoi genitori o l'idraulico per motivi che non capirai mai giovane virgulto!

Quindi il derby d'Italia è più che una partita, ha dei risvolti sociali quasi inaccettabili. Dolori di pancia,  mal di testa, tensioni inenarrabili faranno parte del post gara per chi perderà. E se poi ci sarà la solita "ladrata" o  "furto", o "decisione inaccettabile del direttore di gara" che ha spento il Var perchè non ama guardare la tv (preferisce l'happy hour a Milano, è normale) allora sarà una settimana di polemiche infinite che porteranno a incidenti diplomatici, risse da bar, denunce al Codacons e chi più ne ha più ne metta.

E i giocatori che ne pensano, come si comporteranno, cosa faranno?  La verità è che se ne fregheranno di queste tensioni, rideranno prima , dopo e durante il match prendendoci adeguatamente per i fondelli: gli  "altri", o gli  "avversari eterni" sono semplicemente dei colleghi e finita la partita si faranno una doccia e poi andranno tutti insieme all'Hollywood a postare le loro conquiste sui social, con la gioia delle mogli a casa.

Milano è così, l'importante è fare moda e design (quindi di fatto non fare nulla di reale e utile alla società attuale)e divertirsi. 

Certo si potrebbe parlare del duello tra Conte , grande ex dei bianconeri , che ha rinnovato il contratto dal parrucchiere di recente e che impazzirà ad ogni decisione avversa di questi criminali che si chiamano arbitri chiedendo un rispetto di Zuccheriana memoria, e Sarri, che ha comprato un tabacchino tutto per se, che nonostante il fiato corto e l'ex odio per i colori che adesso veste , faranno di tutto per vincere.

Vedere in panchina questi due personaggi che rappresentavano l'esatto contrario di quello che ora sono, è meraviglioso: vuol dire che tutti abbiamo un prezzo, basta solo indovinare quello giusto. I tifosi crederanno sempre che esistano sportivi che non tradiranno mai i loro colori, ma  ovviamente tutto ciò non è mai e non lo sarà mai. Inter-Juventus sarà la partita dei tifosi: l'odio tra i prescritti e grassatori di scudetti. Occhio alle telefonate e ai portafogli! Vincere non è importante, ma è l'unica cosa che conta. Se non si riesce sarà per la prossima volta con buona pace per i fegati spappolati degli sconfitti. Ma questa sarà un'altra storia, ne siamo pur certi!

FC Internazionale v Juventus - Serie A
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.