L’Inter è forte e Antonio Conte è un fuoriclasse

La squadra nerazzurra, nonostante la rosa corta e l’infermeria piena, continua a macinare punti su punti. Merito di Antonio Conte, un mister con la M maiuscola

di Francesca Landini
Francesca Landini
(159 articoli pubblicati)
Antonio Conte

L’Inter e Antonio Conte. Un binomio in passato impossibile, improbabile, impensabile e per molti folle. Un binomio che si sta tramutando in una macchina da punti, in un meccanismo perfetto ed infallibile, in una certezza ed in una garanzia assoluta per il popolo nerazzurro che, da anni, cercava di tornare a competere, a lottare e, perché no, a sfidarsi alla pari con le più forti compagini d’Europa. L’allenatore salentino ha preso in mano l’Inter in una situazione di scetticismo e di perplessità generale ed è stato in grado con la forza delle sue idee e con l’intenso ed incessante lavoro di creare una squadra. Una squadra fatta di uomini, di compagni, di amici, sempre pronti ad aiutarsi ed a prodigarsi per il bene di tutti. Conte ha creato un meccanismo perfetto che, anche nei momenti di difficoltà, non perde mai la sua identità, la sua grinta e la sua voglia di vincere. Il mister ha saputo rilanciare calciatori ormai ai margini della squadra come Candreva, rinato dalla cura del tecnico leccese.

Un giocatore nuovo tutto corsa ed entusiasmo: un lontano parente del calciatore svagato ed indisponente delle ultime stagioni. Conte ha saputo credere in Lukaku: ha puntato  sul gigante belga anche quando tutto sembrava negativo e lo sconforto iniziava ad attanagliare i primi tifosi “vedovi” di Icardi. Antonio ha perseverato ed i risultati si stanno vedendo: Romelu segna, corre ed aiuta la squadra. Nove gol in undici match... cosa possiamo pretendere di più? Assolutamente nulla! Tutti si sacrificano in campo dando il meglio, sudando e soffrendo per i colori nerazzurri. Nessuno escluso. L’Inter quest’anno c’è e si vede. La Juventus rimane senza dubbio la squadra da battere ma l’Inter può contare sul fattore Antonio Conte. Un nome una garanzia. L’unico allenatore capace di motivare una squadra ed un ambiente che da troppi anni si accontentano di partecipare. È arrivata l’ora di tornare al centro della scena... è tornato il tempo di rendersi artefici del proprio destino! 

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.