Io sto con Icardi tutta la vita perché ha ragione lui

Il nuovo inno bauscia diventa" Pazza Inter lasciala"

di Luca Sala
Luca Sala
(201 articoli pubblicati)
Parma Calcio v FC Internazionale - Serie

Doverosa premessa: Wanda Nara doveva fare un passo indietro gia' da un pezzo per il bene di Mauro Icardi, ma detto questo il problema con l'argentino goleador e' tipicamente un affare da Internazionale Milano. Troppe le occasioni infatti  in cui la Beneamata ha svalutato fior di allenatori e di giocatori passati inopinatamente per scadenti o poco intelligenti , uno su tutti Giampiero Gasperini che vincera' la prossima panchina d'oro, il  degno riconoscimento per aver trasformato la Dea da regina delle provinciali a potenza della serie A attraverso un gioco mai visto.

Restando ai mister, qualcuno competente dovrebbe spiegarci il trattamento riservato ad Osvaldo Bagnoli oppure l'indegno esonero di chi aveva almeno vinto la Coppa Uefa come Gigi Simoni. Tornando pero' ad  affrontare di petto l'annosa questione, un po' come fatto da Icardi con la sua lettera social di oggi, direi che spacciare per un contrasto contrattuale sicuramente mal gestito da tutti la causa principale di questo teatrino, sia l'ennesima conferma di capire pochino non solo di calcio ma pure di come si dovrebbe gestire l'unico autentico fuoriclasse a disposizione.

Qua mi attirerò le reazioni di tutti i suoi detrattori, ma inviterei i nemici a considerare per prima cosa le sue oltre 100 marcature in un lustro nerazzurro tra i più mediocri da quando esiste l'Inter e francamente non so chi avrebbe potuto tanto. Sostenere che  non abbia mai partecipato alla manovra preferendo aspettare negli ultimi 16 metri e' fondamentalmente un'eresia piuttosto  che una grande sciocchezza, visto che un attaccante come si deve dovrebbe fare gol o no?

Con  allenatori alla Luciano Spalletti incapaci di produrre un gioco che lo favorisca, direi  si tratti veramente di un miracolo lo score realizzativo di Maurito. Quanto poi al non essere  leader carismatico ed autorevole di uno spogliatoio assolutamente squinternato come quello interista ,forse risulta addirittura una nota di merito di cui andare fiero. Stia tranquillo il buon Perisic, uno che ha sempre promesso e mai mantenuto nulla, abilissimo a fargli la guerra che però non vincerà, ed è ora  piuttosto che la società imponga finalmente delle regole di comportamento dentro e fuori del campo,  se non si vuole che tutto finisca malamente.

Sinceramente non credo che Conte, da me auspicato allenatore in tempi non sospetti, riuscirà ad allenarlo ma quello che è certo è che Marotta dovrà sudare le proverbiali 7 camice per trovarne forse uno migliore.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 1 anno

    Perfetto articolo che mette le cose a posto in casa Inter.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.