Inter, quando una partita è decisiva per il futuro di una squadra

Dalla sfida di domenica contro la Lazio non dipende solo l’accesso alla Champions League ma anche il futuro di molti calciatori della rosa di Luciano Spalletti

di Francesca Landini
Francesca Landini
(122 articoli pubblicati)
Luciano Spalletti

Il big match di domenica sera, contro la Lazio di Simone Inzaghi, sarà una sfida decisiva in tutti i sensi. Sia per quanto riguarda il fattore prettamente calcistico, e quindi il raggiungimento o meno dell’obiettivo stagionale di una compagine sia per il futuro degli uomini attualmente in rosa nel team di Luciano Spalletti. 

Il quarto posto non significherebbe solo ed esclusivamente tornare a competere nella maggior competizione europea ma anche e sopratutto poter contare su introiti monetari che aiuterebbero le finanze societarie. L’Inter, infatti, è sottoposta ai duri paletti del Fair Play finanziario e non può “sforare” dagli obblighi imposti dalla UEFA. Un eventuale qualificazione in Champions League aumenterebbe le disponibilità economiche del club che non si vedrebbe costretto a vendere prima ancora che acquistare, o perlomeno ogni operazione potrebbe essere portata a termine con più tranquillità e con meno restrizioni. In questo momento l’Inter si è già garantita l’acquisto a parametro zero di De Vrij, centrale difensivo della Lazio, Asamoah della Juventus e di Lautaro Martinez, giovane bomber argentino. Le questioni più spinose da risolvere, a breve termine, sono quelle che riguardano Rafinha e Cancelo.

Se per il brasiliano c’è ottimismo nel buon esito dell’operazione, per il terzino portoghese le possibilità di una sua permanenza in nerazzurro sono assai ridotte. La società Inter, per garantirsi le prestazioni di Joao, dovrebbe sborsare 35 milioni entro la fine del mese di maggio. Un’operazione quasi impossibile visto che, attualmente, il club prima di acquistare deve pensare a cedere. Questa politica (per comprare bisogna prima vendere, una sorta di autofinanziamento) non consente alla società di formare un gruppo solido di calciatori. Ogni anno, infatti, il club è costretto ad ingegnarsi con formule di compravendita particolari e create ad hoc per consentire all’allenatore di turno, di poter contare su giocatori all’altezza della situazione. La qualificazione in Champions League, di certo, non risolverebbe tutti i problemi interisti ma sicuramente garantirebbe maggiori introiti. La partita contro la Lazio, sarà uno spartiacque importante per l’Inter ed il suo futuro. Un futuro ancora tutto da scrivere! 

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.