Inter-Crotone 1-1: il match in notturna da inviato GFN

I nerazzurri non trovano la vittoria e sbattono sui calabresi, a San Siro finisce 1-1

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(136 articoli pubblicati)
FC Internazionale v FC Crotone - Serie A

L' Inter non riesce a portare a casa i tre punti e prosegue l' impasse che l'attanaglia da ormai due mesi: la squadra di Spalletti appare sempre più involuta e sottotono.

Partiamo dal principio. Torno allo stadio dopo una lunga assenza; la mia ultima gara risale alla prima gestione Mancini: sono comunque carico di adrenalina perché sento la partita e l'effetto San Siro. L' atmosfera della "Scala del calcio" è sempre unica, il pubblico interista non fa mancare il proprio calore nonostante gli stenti dell'ultimo periodo. La Curva espone uno striscione inequivocabile: "Sveglia... torniamo a vincere".

L'Inter si presenta in campo con il consueto 4-2-3-1: Handanovic, D' Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert, Vecino, Borja Valero, Candreva, Brozovic, Perisic, Eder.

Il Crotone risponde col 4-3-3: Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella, Barberis, Mandragora, Benali, Ricci, Trotta, Nalini.

Nei primi minuti c' è da segnalare soltanto l'ovazione del pubblico di casa per l'ex portierone Zenga. I nerazzurri partono con buoni fraseggi ma non creano pericoli dalle parti di Cordaz: la prima vera azione è un tiro di Vecino dal limite alto di poco al 15'. Il forcing nerazzurro produce una serie di tiri dalla bandierina che propiziano il vantaggio: al 23' Brozovic pennella un cross che Eder inzucca sotto la traversa.

Il Crotone prova a reagire ma è l'Inter a sfruttare gli spazi per andare in contropiede. Al 36' i nerazzurri sfiorano il raddoppio: sono una rasoiata di Candreva dalla destra Eder è anticipato di pochissimo da Capuano da due passi.

Termina il primo tempo con l'Inter avanti 1-0: l' undici di Spalletti ha capitalizzato al meglio l' unica vera occasione creata nei primi 45', gli unici squilli del Crotone sono stati due tiri telefonati per Handanovic.

Nelle prime battute del secondo tempo si è visto fin da subito un Crotone più vivace; gli uomini di Zenga si sono buttati in avanti per cercare il pari. Ricci e compagni vengono premiati al 60' col gol del pareggio. Trotta taglia in due la difesa interista servendo un gran palla a Barberis che fredda Handanovic da due passi. Il Crotone ci crede e mette paura all' Inter con un tiro-cross di Faraoni smanacciato dal numero uno nerazzurro.

L'Inter ha sbagliato totalmente l'approccio al secondo tempo ed è rientrata in campo imbambolata. Dopo l'ingresso di Rafihna per uno spento Candreva al 63', la compagine di Spalletti provava ad attaccare ricercando il gol del 2-1. Perisic falliva due buone occasioni: al 66' su assist di D' Ambrosio sparava alto da posizione favorevole e poi al 79' mandava fuori di poco la palla colpendola al volo su passaggio di Vecino.

Nel frattempo era un contropiede del Crotone a far tremare l' Inter, Trotta sprecava incrociando di sinistro da ottima posizione. Gli ultimi assalti di Eder e compagni risultavano evanescenti, il match si chiudeva in parità sotto i fischi dei tifosi nerazzurri.

Un risultato che premia un buon Crotone e boccia nuovamente l' Inter a cui manca la vittoria dal 3 dicembre (5-0 al Chievo). I nerazzurri non hanno chiuso la partita, nel secondo tempo hanno avuto un atteggiamento rinunciatario e da provinciale badando a difendere il vantaggio senza cercare il raddoppio. Il gioco dell'Inter è parso deficitario, tanti passaggi orizzontali e zero verticalizzazioni. Il crollo fisico e mentale della squadra è sotto gli occhi di tutti, Spalletti dovrà risollevare un ambiente che ha smarrito la fiducia nei propri mezzi ed ha perso il cuore da battaglia.

Tanti giocatori hanno fornito una prestazione insufficiente, Perisic è stato il peggiore e sembra lontano dalla forma migliore. Si salvano soltanto il solito Skriniar ed Eder. Rafihna ha dato segnali confortanti e si vede che ha gamba e tecnica sopra la media ma pare ancora imballato fisicamente visto che viene da un lungo infortunio.

L' Inter ha bisogno di ritrovarsi così come deve ritrovare la vittoria per rilanciarsi a livello morale e quindi poter ambire a giocarsi un posto per l'Europa che conta.  

FC Internazionale v FC Crotone - Serie A
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. .Scacco.Matto. - 3 anni

    complimenti per l’articolo e l’esperienza, gazzetta davvero merita il nostro applauso per l’iniziativa GFN.

    1. Senza Fronzoli - 3 anni

      Grazie Scacco Matto!!!

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.