Inter, Con-te: le parole del nuovo tecnico e un messaggio per i tifosi

Antonio Conte dal 31 Maggio è il nuovo allenatore dell'Inter. Analizziamo le sue prime parole e rassicuriamo i tifosi più scettici

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(61 articoli pubblicati)
FC Internazionale Unveils New Coach Anto

C’era voglia di cambiamento all’Inter e cambiamento è stato. Luciano Spalletti termina la sua avventura in nerazzurro portando la squadra al quarto posto e in Champions League, come da obiettivo di inizio stagione. Il tecnico di Certaldo paga il non miglioramento rispetto alla scorsa stagione: il gap con le prime non si è accorciato (eccetto per il Napoli che non ha saputo ripetere l’incredibile stagione dello scorso anno), la posizione di arrivo non è migliorata (va detto che tra terzo o quarto posto non cambiava quasi nulla), i punti, i gol fatti e quelli subiti sono tutti dati in negativo rispetto alla scorsa stagione. Inoltre pesano i mancati risultati nelle coppe, principalmente in Coppa Italia ed Europa League.

Steven Zhang e l’Inter tutta si sono voluti affidare al miglior allenatore sulla piazza, proprio come pochi mesi fa si sono affidati al miglior dirigente sulla piazza (ovvero Marotta). “Uomini forti, destini forti”, diceva Spalletti. La società vuole diventare grande e forte, per farlo c’è bisogno di prendere i migliori (sempre in base alle proprie possibilità). Antonio Conte ha firmato con l’Inter un contratto di tre anni, con stipendio di 9 milioni annui che con bonus possono arrivare a 12.

JUVENTINITÀ
La paura più grande dei tifosi della beneamata è che, con l’arrivo di Conte e i precedenti arrivi di Marotta e Asamoah, si diventi un po’ “gobbi”. Tralasciando Asamoah, un discorso a parte si potrebbe fare per gli ultimi due arrivati che ricoprono il ruolo di AD e allenatore. Sia Marotta che Conte, negli anni di Juve non si sono di certo sottratti ad uscite poco felici nei confronti dell’Inter, dal 5 Maggio alle questioni su Calciopoli. Fossilizzarsi solo su certe frasi però potrebbe essere la cosa più sbagliata da fare in questo momento. Proprio nel giorno dell’annuncio di Conte, ad esempio, sono tornate in auge le parole che l’allora tecnico della Juve diceva in conferenza in merito ad un suo possibile approdo all’Inter o in altre squadre rivali: “Nel calcio siamo dei professionisti. Dovessi allenare l’Inter o altre squadre diventerei il loro primo tifoso”. Entrambi sono dei professionisti seri e sono tra i migliori in circolazione nel loro lavoro. Proprio sull'importanza del lavoro si è soffermato Conte nelle sue nuove vesti nerazzurre: “Io devo lavorare, e tanto. È un bisogno che ho nel DNA. La scelta di venire all'Inter? La presenza di Marotta ha aiutato, perché era la conferma delle intenzioni serissime."

INTERISMO
Come detto prima, i trascorsi in bianconero di Conte, prima come calciatore, poi capitano e infine allenatore, fanno storcere il naso ad alcuni tifosi. Altri invece lo hanno già accolto a braccia aperte. È segno in una divisione tra tifosi che potrebbe non fare affatto bene alla squadra. Proviamo a rassicurare i tifosi più scettici, che hanno la paura che si perda il sentimento dell’interismo. Se per Conte e Marotta non possiamo ancora dare garanzie in questo senso, le garanzie provengono dal resto dello staff societario. Zanetti, Ausilio, Antonello sono figure che incarnano l’appartenenza ai colori. E poi in questo bel quadro societario si aggiungerà un’altra figura che sprizza interismo da tutti i pori: si tratta di Lele Oriali, ex giocatore e dirigente dell’Inter (nello staff dirigenziale dal '99 al 2010, è stato quindi protagonista del Triplete). Attualmente Lele è impegnato con la Nazionale Italiana (nella quale ha già conosciuto ed è nato un bel legame con Conte), al termine delle prossime partite dell’Italia sarà annunciato anche lui.

BASTA “PAZZA INTER?”
Il simpatico video in cui sono protagonisti il nuovo mister, Zhang e Cattelan, termina con una frase importante: “niente più Pazza Inter”. Il nuovo tecnico dell’Inter ha poi aggiunto: “la mia Inter sarà regolare e forte”. Tifosi interisti, è ora di unirci tutti insieme verso l'obbiettivo comune di far tornare l'Inter tra le grandi. Stringiamci a Co-onte, proprio come con la sua Italia che tanto ci ha fatto sognare.

FC Internazionale Training Session And Press Conference
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.