Inter, che fare o non fare nel mercato di gennaio?

Nove undicesimi dell'attuale formazione titolare nerazzurra sono stati presi da squadre italiane. A conferma che comprare all'estero non sempre funziona

di Francesco Poli
Francesco Poli
(29 articoli pubblicati)
FC Internazionale v AC Milan - Serie A

Che fare quando va tutto bene, ma in realtà sai di avere una rosa incompleta? E' questo l'invidiabile dilemma che monta in casa Inter ogni giorno che si avvicina il tempo dei regali, non il natale, ma ovviamente, lo avete già capito, il mercato di gennaio. In realtà i tifosi interisti si dividono su un altro versante e su un altro quesito: Tentare un grande colpo - fair play permettendo - già a gennaio in modo da colmare il gap con Juve e Napoli, puntando già da quest'anno allo scudetto oppure rifugiarsi nel caldo motto antico "squadra che vince non si cambia", magari limitandosi a completare numericamente la rosa con quel quarto centrale di difesa che manca oggettivamente? I puristi del calcio ci perdonino se parliamo già di calciomercato, anche se ci sono ancora sei partite da giocare prima del via alle danze, ed è pur vero che Spalletti ha tracciato una linea ufficiale secondo la quale, se non ci saranno intoppi da qui a dicembre, si rimarrà così come si è. Ma potrebbe essere pretattica.

Eppure tutto potrebbe ruotare intorno a due giocatori un po' dimenticati. Due giovani molto promettenti che a gennaio potrebbero andare a maturare altrove con un prestito. Stiamo parlando di Karamoh e Pinamonti. Una loro cessione temporanea necessiterebbe di due interventi in attacco, un viceIcardi, magari uno che sappia difendere palla nei minuti finali (un Petagna?), e un viceCandreva che magari tanto vice quest'ultimo potrebbe non essere, ma più un postCandreva. E si pensa già a Chiesa, magari da prendere a giugno.

Per quanto riguarda il quarto centrale non dimentichiamo che l'Inter si è già assicurata le prestazioni del classe '99 Bastoni, promettente difensore cremonese del vivaio Atalanta, che potrebbe anticipare il suo approdo a Milano già a gennaio. Nel frattempo si potrebbe virare su un profilo di esperienza, come un Acerbi, con il persistente rammarico di aver ceduto Andreolli.

Piccola parentesi sullo scorso calciomercato, che poi tanto parentesi non è: Oltre a Padelli, l'Inter durante la scorsa estate ha acquistato tre giocatori dal campionato italiano e tre dall'estero. Indovinate ora quali sono i tre che giocano e quali i tre che non giocano? Se andiamo a vedere gli ultimi tre anni, dei calciatori acquistati all'estero solo Miranda e Perisic sono divenuti protagonisti, a conferma che solamente i grandi campioni si adattano al calcio italiano, altrimenti meglio prendere giocatori medi, ma già con una esperienza in serie A, come Vecino. 

Se allarghiamo il discorso a tutta la formazione titolare attuale, a parte i già citati Miranda e Perisic, gli altri nove prima dell'Inter avevano già fatto tutti un'esperienza nella serie A italiana: Handanovic-Udinese, D'ambrosio-Torino, Skriniar-Sampdoria, Nagatomo-Cesena, Gagliardini-Atalanta e Cesena, Vecino-Fiorentina e Empoli, Candreva-Lazio e altre, Borja Valero-Fiorentina, Icardi-Sampdoria. Al contrario, la pletora di giocatori presi dai campionati esteri negli ultimi cinque anni sono stati quasi tutti rivenduti o sono in panchina.

Chiudiamo con il discorso centrocampista, al di là della cessione di Joao Mario o meno, l'Inter potrebbe aver messo gli occhi su un talento del Bologna che sta facendo parlare molto bene di sè, è Donsah, ghanese classe '96. Cresciuto nelle giovanili di Palermo e Verona, gioca in serie A dal 2014, prima con la maglia del Cagliari e ora nel capoluogo emiliano. 

Nomi come Bastoni, Donsah, Chiesa, possono costituire la colonna dorsale del futuro, magari da condire con un grande colpo internazionale, ma ora riconcentriamoci sul campionato.

Fonte: l'autore Francesco Poli

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.