Inter, Antonio Candreva alla ricerca del gol perduto

L’esterno interista, in questo campionato, non riesce a trovare la via del gol. L’ultima marcatura risale al 15 aprile 2017

di Francesca Landini
Francesca Landini
(159 articoli pubblicati)
Antonio Candreva

Antonio Candreva, classe 1987, titolare inamovibile dell’Inter di Luciano Spalletti. Insieme a Perisic e Icardi forma il tridente offensivo della squadra interista. L’esterno nerazzurro in questo campionato ha alternato ottime prestazioni a prove incolori ed insufficienti. Il periodo in cui l’Inter ha mostrato le maggiori difficoltà in termini di gioco e di risultati è coinciso con il calo di forma di Antonio. Un calo netto che ha portato il numero 87 a smarrirsi ed a subire i fischi (ingiustificati) ed i mugugni dei propri tifosi. L’impegno non è mai mancato, anzi anche quando tutto sembrava naufragare e la via d’uscita appariva lontana, Antonio ha sempre dato il massimo all’interno del rettangolo verde. Purtroppo questo massimo non bastava neanche lontanamente a raggiungere una prestazione degna di nota. La stagione per l’esterno interista, come facilmente intuibile, è stata molto altalenante. Nelle ultime partite Candreva è tornato ad essere il giocatore che tutti conosciamo. Grinta, corsa e generosità al servizio dei compagni. Il calciatore romano è uno dei migliori del nostro campionato in termini di azioni pericolose create e cross.

Questi ultimi, molto spesso, criticati per l’eccessiva imprecisione e per la troppa frenesia nel gettare il pallone all’interno dell’area di rigore. Candreva è così, un giocatore generoso e sempre disponibile ad aiutare i compagni. Un uomo che in campo non si risparmia mai e concede tutto se stesso per il bene della squadra. A Milano non è ancora riuscito a dimostrare il suo immenso valore e le sue indubbie qualità. Quelle qualità che hanno spinto la società nerazzurra ad acquistarlo dalla Lazio dove ricopriva il ruolo di leader (sul terreno di gioco e nello spogliatoio) indiscusso. Memorabili, ad esempio, sono i suoi gol nei derby. I gol, ovvero l’essenza del calcio, l’emozione più bella che un calciatore può provare durante i novanta minuti di gioco. Candreva ha sempre segnato tante reti, spesso e volentieri decisive. Quest’anno la casella delle marcature riporta ancora uno squallido ed insignificante zero. Zero gol a discapito dei tantissimi tiri in porta realizzati dal numero 87 nerazzurro. Un po’ di imprecisione e molta sfortuna per l’attaccante italiano che è ancora alla disperata ricerca della sua prima rete in campionato. Una rete che sarebbe indispensabile per il bene di Antonio, per darle quella spinta e quel pizzico di morale in più per affrontare un finale di campionato che sarà combattutissimo ed incerto fino a maggio. 

Troppo spesso preso di mira senza alcun motivo, è stato per mesi il capro espiatorio della squadra ricevendo dagli addetti ai lavori e da una parte della tifoseria numerose critiche. Critiche che non hanno nemmeno sfiorato alcuni suoi compagni che hanno offerto prestazioni ben peggiori, soprattutto perché accompagnate da una sorta di menefreghismo e di supponenza nei confronti della causa. Antonio non si è mai scomposto ed è sempre riuscito a rialzare la testa, come solo i grandi campioni sono in grado di fare. Per tornare ad essere il calciatore che tutti conosciamo basterebbe un solo gol. Un gol che manca da quasi un anno. Un tempo spropositato per un talento come lui che, più di chiunque altro, meriterebbe di scaraventare il pallone in rete, di gioire e di esultare. Senza polemica, in pieno stile Antonio Candreva. Giocatore indispensabile e totalmente dedito alla causa nerazzurra.

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.