#IlMioDerbyIndimenticabile: Milan-Inter 0-4

Thiago Motta, Milito, Maicon e Stankovic lanciano l’Inter verso una stagione di trionfi che non verrà mai scordato da nessun cuore nerazzurro e non solo

di Federico Bosi
Federico Bosi
(37 articoli pubblicati)
Milan-Inter 29 agosto 2009

Milano, 29 agosto 2009, seconda giornata di Serie A. Il Milan è reduce dalla vittoria per 2-1 contro il neopromosso Bari al San Nicola mentre l’Inter pareggia 1-1 in una partita tutto tranne che entusiasmante in casa contro il Siena. Mister Leonardo schiera un il Milan con un 4-3-1-2, marchio di fabbrica del Milan dell’era di Berlusconi, con Storari, Zambrotta, Nesta, Thiago Silva, Jankulovski, Gattuso, Pirlo, Flamini, Ronaldinho, Pato e Borriello. Mourinho, da campione in carica, risponde schierando un'Inter inedita con cinque giocatori arrivati nel mercato estivo: Julio Cesar, Maicon, Lucio, Samuel, Chivu, Zanetti, Stankovic, Thiago Motta, Sneijder (arrivato a Milano 72 prima del Derby), Milito ed Eto’o.

In un San Siro tutto esaurito l’arbitro Rizzoli da il via al match con palla al Milan. Pronti via tante belle giocate da entrambe le parti con Ronaldinho e Sneijder su tutti con giocate di qualità altissima. La prima grande occasione arriva proprio su i piedi nel neointerista Sneijder che al 6’, dopo una triangolazione con Motta, fa partire un tiro da fuori area che Storari blocca in due tempi dopo una bellissima prima parata. Ma quando il Milan inizia a giocare meglio ed attaccare in maniera insistita ecco che l’Inter passa in vantaggio al 29’ con una azione straordinaria tutta di prima: Zanetti, Motta, Eto’o, Milito per Motta che di piatto a giro insacca per l’1-0 Inter. Il Meazza esplode per il gol dopo un azione magistrale dei nerazzurri. Dopo il gol e un assedio della squadra di Mourinho: al 36’ Maicon lancia in contropiede Eto’o che solo davanti a Storari viene steso da Gattuso. Giallo e calcio di rigore che El Principe Milito trasforma con un tiro centrale. Estasi nerazzurra. Nel Milan dopo questo uno/due devastante sale il nervosismo: al 39’ Gattuso stende da dietro Sneijder a centrocampo ed è secondo giallo e rosso per l’attuale allenatore rossonero. Ma non finisce qui perché al 46’ Maicon salta due uomini sulla fascia, triangola con Milito, e insacca con un diagonale per il 3-0 che fa terminare un primo tempo dove l’Inter si dimostra di un altro livello rispetto a qualsiasi squadra del nostro campionato.

Il secondo tempo vede un Milan con qualche cambio data l’inferiorità numerica ma che non porteranno cambiamenti nell’andamento della gara. L’Inter continua ad attaccare ed al 22’ Stankovic, dopo un passaggio all’indietro di Muntari, firma il definitivo 4-0 con un tiro da più di 30 metri sotto all’incrocio dei pali che chiude definitivamente il derby.

Questo derby resterà per sempre nei cuori di tutti gli interisti come la partita perfetta in un anno perfetto. Nonostante la tanto discussa cessione di Ibrahimovic in estate al Barcellona l’Inter riesce a rinforzarsi e a sedersi a fine stagione sul tetto d’Europa. Questa squadra guidata da Mourinho, in panchina, e da capitan Zanetti, in campo, verrà ricordata come una delle squadre più forti della storia del calcio italiano e anche l’unica in Italia ad aver raggiunto il Triplete: Campionato, Coppa Italia e Champions Leauge. Una stagione perfetta dove l’Inter si è fatta amare da tutta Europa, da Mosca a Londra fino a Barcellona e Madrid, dove la squadra del condottiero Mourinho il 22 maggio 2010 ha fatto alzare la “coppa dalle grandi orecchie” a Massimo Moratti, 45 anni dopo l’ultima vinta da papà Angelo.

Questa stagione terminata tra i trionfi ha aperto però una caduta dell’Inter che solo ora, nel 2018, sta pian piano  tornando a quei livelli che tutti i tifosi e gli appassionati si meritano di vedere.

Milan-Inter 29 agosto 2009
Fonte: l'autore Federico Bosi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.