Icardi-Inter, adesso c’è aria di rinnovo

Proseguono i lavori per il rinnovo del contratto che lega Icardi all'Inter

di Pietro Saccone
Pietro Saccone
(179 articoli pubblicati)
FC Internazionale v AC Milan - Serie A

Se ne parla da tempo e forse adesso i lavori iniziano sul serio: Mauro Icardi può rinnovare il contratto che lo lega all'Inter.

I nerazzurri, che hanno già un contratto con Icardi fino al 30 giugno 2021, proporranno al capitano un nuovo contratto con scadenza al 2022 ed una parte fissa che salirebbe a 6,5 milioni di euro, più una serie di bonus facilmente raggiungibili che porterebbero a più di 7 milioni l'ingaggio annuo, avvicinando la cifra a quelle dei più pagati della serie A (Bonucci, Higuain e Dybala). L'Inter vorrebbe anche cancellare la clausola rescissoria in modo da avere pieno potere contro Real Madrid, Psg e Manchester United, i club maggiormente interessati al numero 9 nerazzurro.

Wanda Nara e l'entourage del bomber vorrebbere una parte fissa già a 7 milioni a cui aggiungere dei bonus ed il solo innalzamento della clausola fino a 200 milioni di euro, con cancellazione della clausola stessa in caso di ingaggio da 8 milioni annui.

Venerdì probabile incontro informativo tra società ed entourage di Icardi, la sensazione è che si andrà ad un rinnovo da 7 milioni con possibile cancellazione della clausola o come alternativa innalzamento superiore ai 200 milioni di euro.

Fonte: l'autore Pietro Saccone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.