Icardi è l’antidoto contro la crisi

L'Inter batte per 1 a 0 l'Udinese grazie al rigore realizzato dal suo capitano.

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(70 articoli pubblicati)
Il rigore di Icardi

LA PARTITA

Quella di Sabato scorso era una partita ostica per l’Inter perché la squadra di Spalletti veniva dall'eliminazione in Champions ed affrontava un Udinese in salute che aveva recentemente fermato la Roma. Spalletti schiera la squadra con un 4-3-3 con il centrocampo di qualità composto da Brozovic, Borja Valero e Joao Mario. In attacco concede finalmente il riposo a Perisic, preferendogli Keita sulla sinistra; a completare il reparto Politano e Icardi. L’Inter crea parecchio, domina per tutto il primo tempo ma non riesce a trovare il gol. I nerazzurri costruivano diverse azioni da gol ma poi non erano precisi nell'ultimo passaggio. Come al solito, ci pensa Icardi a togliere le castagne dal fuoco. Fofana commette un fallo di mano in area sugli sviluppi di un corner, il Var richiama l’arbitro che, dopo una rapida osservazione al monitor, concede il calcio di rigore. Il capitano dell’Inter beffa Musso con un cucchiaio.

ICARDI CONTRO LA CRISI

Il clima che si respirava prima e durante la partita non era dei più miti. La tifoseria aveva cominciato a perdere la pazienza dopo le ultime partite nelle quali non erano arrivati i risultati sperati. Ad essere preso di mira e accusato di essere il principale responsabile era stato l’allenatore toscano. L’Inter veniva da una sola vittoria nelle ultime tre partite in campionato e dall'eliminazione dolorosa in Champions League. Se non avesse vinto questo match, la squadra sarebbe entrata nella classica crisi di Dicembre che negli anni passati ha fatto perdere moltissimi punti chiave contro squadre inferiori. 

ICARDI PER LA SQUADRA

Mauro Icardi ha fatto una partita da capitano, e non è la prima. Avevamo potuto apprezzare la sua voglia di aiutare la squadra e rendersi utile per i compagni, sia in fase di non possesso sia per fornire loro degli assist, già nelle ultime partite contro la Juve e contro il PSV. Ma è dall'inizio dell’anno che il numero 9 nerazzurro sta avendo una netta maturazione a livello di gioco. Fortunatamente per l’Inter, Icardi sta cominciando ad aggiungere quelle caratteristiche che lo “allontanavano” dai centravanti moderni. E poi “presto o tardi, segna sempre Mauro Icardi”. Decide l’ennesima partita e resta aggrappato al trenino dei capocannonieri  del campionato.

ICARDI PER IL FUTURO?

Nella notte prima della partita, la moglie e procuratrice di Icardi, Wanda Nara, era riuscita per l’ennesima volta ad attirare l’attenzione tramite i suoi social. Stavolta i segnali che manda sono positivi. Dal suo account Twitter aveva scritto: “Sono le 00.30 ed io ancora qua a leggere le pagine del rinnovo”. Messaggio abbastanza chiaro che rivela l’avvio della trattativa per il rinnovo di Icardi. Le prime voci parlano di una prima offerta nerazzurra che si aggirerebbe sui 7 milioni a stagioni con l’aggiunta di altri bonus. Staremo a vedere l’evolversi della trattativa.

JOAO MARIO QUASI AL PIENO DEL SUO RECUPERO

Icardi non è l’unica nota positiva della partita dell’Inter. Quasi tutta la squadra ha giocato bene. I centrali difensivi, De Vrij e Skriniar, sono stati ancora  una volta eccezionali, Asamoah è parso in miglioramento dopo gli errori delle ultime partite e Vrsaljko ha spinto molto sulla fascia destra. Politano ha giocato un po’ al di sotto delle ultime apparizioni: il merito di ciò può essere attribuito a Davide Nicola, l’allenatore dell’Udinese, che ha affidato il compito di marcare l’esterno interista a D’Alessandro, giocatore molto veloce che ha saputo contenere le offensive interiste dal suo lato. Da sottolineare la grande prova di Joao Mario. Nel ruolo di mezz’ala è quel giocatore che aveva fatto innamorare mezzo mondo agli scorsi Europei col suo Portogallo. Un peccato che solo adesso si sia trovata la sua giusta collocazione in campo. Meglio tardi che mai.

Joao Mario
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.