Genoa-Inter, due squadre alla caccia di conferme

Dopo aver ritrovato la vittoria nella gara interna contro il Bologna, i nerazzurri non vogliono più fermarsi

di Francesca Landini
Francesca Landini
(144 articoli pubblicati)
FC Internazionale v Genoa CFC - Serie A

Sabato sera allo stadio Ferraris di Genova andrà in scena il match tra Genoa ed Inter. Due compagini che, dopo un periodo di crisi con conseguente mancanza di risultati, si sono risollevate grazie agli ultimi risultati positivi. 

La squadra rossoblu, guidata da Ballardini, sta attraversando un ottimo momento di forma. Le vittorie in extremis nelle trasferte a Roma contro la Lazio ed a Verona contro il Chievo hanno rivitalizzato l’ambiente e portato entusiasmo nella Genova rossoblu. La classifica è tornata a sorridere e la zona retrocessione dista ormai 10 punti, abbastanza per poter affrontare la partita contro l’Inter a viso aperto, giocandosela alla pari e senza quell’immancabile “catenaccio” che fa perdere appeal e dinamismo all’intero match. 

L’Inter, si presenta a Genova con i tre punti conquistati in modo sofferto nella gara di San Siro contro il Bologna. La squadra è tornata a vincere ma i problemi non sono scomparsi. Anzi, anche nell’ultimo match, non si sono visti grandi miglioramenti dal punto di vista della corsa e delle idee. La compagine nerazzurra è ancora convalescente e la gara del Ferraris sarà fondamentale per dare un’ulteriore scossa alla classifica e difendere il terzo posto. Mister Spalletti deve fare i conti con gli infortunati. Molto probabilmente Icardi non sarà del match, così come Miranda (per lui elongazione degli adduttori della coscia destra) e Perisic (distorsione alla spalla), entrambi usciti acciaccati dalla gara contro il Bologna. L’Inter scenderà in campo con il consueto 4-2-3-1 con Handanovic tra i pali, D’Ambrosio, Skriniar, Ranocchia e Cancelo in difesa, Vecino, Borja Valero e Brozovic a supporto di Rafinha, Karamoh ed Eder. 

Per il Genoa 3-5-2 con Perin in porta, Biraschi, Spolli e Zukanovic, Pedro Pereira, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt, Galabinov e l’ex Pandev in attacco. 

Il grifone è una squadra temibile e con elementi di assoluto livello. Per l’Inter non sarà una serata facile. Sia per quanto riguarda il valore degli avversari, sia per l’ambiente. Lo stadio Marassi, infatti, si presenterà gremito e pronto a spingere i rossoblu verso la vittoria

Le difficoltà non mancheranno ma l’Inter deve tornare a fare l’Inter. A fissare l’obiettivo, perseguirlo e lottare fino alla fine. Per quella vittoria che in trasferta manca dal mese di novembre! 

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.