Chievo-Inter, i nerazzurri soffrono ma conquistano tre punti

L’Inter gioca un primo tempo sottotono ma nella ripresa riesce a sbloccare la gara con Icardi e Perisic. Il Chievo, nel recupero, sfiora il pareggio

di Francesca Landini
Francesca Landini
(144 articoli pubblicati)
FC Internazionale

In un caldissimo pomeriggio di metà aprile, l’Inter vince soffrendo contro un Chievo Verona tonico e sempre in partita. I clivensi giocano un gran primo tempo e creano parecchi pericoli alla retroguardia nerazzurra. L’Inter non brilla e fatica a rendersi pericolosa. I minuti passano e la partita non si sblocca. Dallo stadio Olimpico di Roma non arrivano buone notizie: la Lazio passa in vantaggio alla mezz’ora della prima frazione. La situazione per la squadra di Spalletti si fa sempre più complicata. Oltre al già difficilissimo match contro i gialloblu, infatti, l’Inter gioca in contemporanea una sfida a distanza contro la Lazio. I biancocelesti raddoppiano e vanno al riposo con i tre punti (quasi) conquistati. L’arbitro fischia la fine del primo tempo: a Verona è zero a zero e per i nerazzurri, visto l’andamento del match, va già bene così. Con il peso del risultato della Lazio ed il modesto primo tempo offerto al Bentegodi contro un Chievo tutt’altro che remissivo, l’Inter torna in campo più carica che mai. La squadra non può fallire. Deve battere i clivensi e mantenersi in scia alle romane. Icardi e Perisic sigillano il doppio vantaggio nerazzurro. Loro, gli uomini simbolo, coloro a cui l’intero popolo interista si affida per compiere un’impresa difficile ma non impossibile.

L’Inter con il risultato raggiunto, decide di complicarsi la vita. Come sempre, come nella più classica delle tradizioni nerazzurre. Gioca gli ultimi minuti in modo supponente e rischia. Rischia tanto. Il Chievo accorcia le distanze al 90’ e sfiora il gol del pareggio all’ultimo secondo della partita. Un crollo mentale più che fisico che avrebbe segnato la fine del sogno. Di un sogno di complessa realizzazione ma il cui raggiungimento è nelle mani di Spalletti e dei suoi uomini. Roma e Lazio non si fermano. Continuano a precedere l’Inter di un solo punto. Tutto si deciderà negli ultimi quattro match, quattro battaglie sportive che decreteranno gli ultimi verdetti. L’Inter, nonostante la fatica e la sofferenza, c’è! Contavano i tre punti e la vittoria è arrivata. Complimenti al Chievo, compagine inspiegabilmente immischiata nella lotta per la salvezza. Una squadra viva e propositiva quella di Maran che ha saputo tenere testa all’Inter.

Ad un’Inter non certo bella ma che ha saputo reagire ad una situazione non facile e si è regalata il lusso di continuare a sperare. Ora testa al match di sabato sera contro la Juventus. Una gara che, visto la sconfitta bianconera contro il Napoli, sarà decisiva per entrambe le squadre. L’Inter non vuole fermarsi e, perché no, vorrebbe rendersi coprotagonista di una rimonta partenopea che avrebbe dell’incredibile. 

Così come incredibile sarà questo finale di campionato! Un finale incerto che, sicuramente, potrà riservarci ancora parecchie sorprese!

Fonte: l'autore Francesca Landini

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.