Inter Double Face: Keita decide il match

L'Inter batte l'Empoli per 1 a 0 nell'ultima partita del 2018

di Giuseppe Colicchia
Giuseppe Colicchia
(70 articoli pubblicati)
Keita esulta con Dalbert

PRIMO TEMPO SOPORIFERO

L’inizio della partita non è dei più entusiasmanti: più che una partita di calcio sembra una partita di scacchi tra i due allenatori, ma con le pedine (i calciatori) che vanno al rilento. Pochissime le occasioni da gol create da entrambe le squadre e ritmi lenti. Partita spezzettata da diversi infortuni che hanno costretto Iachini a due sostituzioni già nel primo tempo. Il possesso del pallone è principalmente dell’Inter ma l’Empoli chiude tutti gli spazi e mette pressione sui calciatori chiave dei nerazzurri come Borja Valero; così il primo tempo termina senza reti.

LA RIVOLUZIONE DEL SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo cambia tutto: i ritmi si alzano e le occasioni da gol aumentano. Al 46’ la prima grande occasione dell’Empoli sui piedi di Zajc, bloccato in uscita da Handanovic. Un minuto dopo Keita trova il gol del vantaggio, salvo poi essere annullato dal VAR per fuorigioco. Al 57’ Nainggolan sostituisce Vecino e l’Inter comincia a farsi ancora più viva in zona gol. Al 67’ Spalletti dà una svolta alla partita inserendo Lautaro Martinez, reduce dal gol vittoria contro il Napoli, al posto di Borja Valero. L’ingresso di Lautaro cambia la partita perché i nerazzurri popolano più intensamente l’area avversaria con Icardi, Lautaro e Keita, più la possibilità di svariare sul fronte offensivo di Politano. Dopo pochi minuti dal suo ingresso, Lautaro Martinez ha la prima grande occasione da gol: tiro ravvicinato di tacco parato da Provedel. Il gol del vantaggio nerazzurro arriva al 72’: su cross dalla destra di Vrsaljko, Keita impatta il pallone in un modo un po’ “sporco”, la palla va a finire comunque sul palo e poi entra in rete. Il risultato finale della partita resta questo anche grazie ad altre importanti parate del portiere dell’Empoli.

ALLUNGO SULLE INSEGUITRICI

Con quest’ultima vittoria la squadra di Spalletti allunga a +7 sulla Lazio di Inzaghi che si è fermata sull’1 a 1 contro il Torino. Il Napoli resta 5 punti avanti mentre la Juve sembra ormai andata. A distanza di pochi punti ci sono almeno 5-6 squadre che ambiscono alle posizioni utili per l’Europa. Per l’Inter da adesso in poi diventa importante mantenere questo passo e non farsi prendere dalle inseguitrici. 

Gesto tecnico di Icardi
Fonte: l'autore Giuseppe Colicchia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.