Il sogno Modric ridimensiona l’Inter

Inseguendo il grande colpo l'Inter perde Vidal, che gli avrebbe ottimamente completato il centrocampo

di Roberto Rossi
Roberto Rossi
(31 articoli pubblicati)
Real Madrid Press Conference

Fino a ieri, all'annuncio del passaggio di Higuain al Milan, colpo del secolo a parte, l'Inter veniva considerata la regina del mercato, la squadra aveva di fatto di più e meglio. L'entusiasmo era tale che per rendere la realtà più bella di quanto non fosse, abbiamo anche accettato delle rappresentazioni non del tutto veritiere, come quella che i nerazzurri avrebbero aggiunto senza privarsi di nessuno dei titolari della passata stagione. Non è proprio così: Rafinha a gennaio aveva portato quella qualità di cui il centrocampo era completamente privo e Cancelo è uno dei principali investimenti di una Juventus che si prepara a sfidare le grandi d'Europa. Vrsaljko (buono) e Nainggolan (ottimo se lo ritroveremo ai livelli ai quali lo aveva lasciato Spalletti) vanno a colmare lacune che si erano venute a determinare al termine della stagione. Asamoah e De Vrij aggiungono valore, mentre Lautaro Martinez per adesso è un talentuoso punto interrogativo.

Ma ciò che incide di più nella rilettura al ribasso del mercato dell'Inter è l'aver dovuto raschiare via i nomi di Vidal e Modric dall'undici titolare. Veder spuntate dal prato verde le creste di Nainggolan e Vidal avrebbe acceso nelle teste di ogni avversario la colonna sonora dello squalo, non avrebbero raggiunto punte elevatissime dal punto di vista del palleggio - il tiki taka non è roba per loro -, ma avrebbero divelto le difese avversarie e i tifosi si sarebbero divertiti ugualmente. Purtroppo per i nerazzurri, però, Vidal finirà al Barcellona, che si è inserito nelle esitazioni del club milanese che ha allentato la presa per cedere ad una seduzione: Modric sogno raggiungibile. Ed in effetti Modric si può prendere, presentandosi a Madrid con 750 milioni di Euro; solo a queste condizioni Florentino Perez lo lascerà partire, almeno così ha dichiarato. 

Camminando con la testa tra le nuvole l'Inter ha inciampato, e  il mercato riletto da svegli, senza quelle sirene mediatiche che posizionano le milanesi nelle griglie di partenza sempre qualche gradino più in alto rispetto a dove le aveva lasciate il campionato, appare oggi decisamente meno entusiasmante.

Fonte: l'autore Roberto Rossi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.